Glossario

  • A (11)
  • B (3)
  • C (3)
  • D (5)
  • E (2)
  • F (3)
  • G (1)
  • I (7)
  • L (2)
  • O (1)
  • P (6)
  • R (4)
  • S (5)
  • T (2)
  • U (1)
  • W (1)
  • Z (1)

Aalborg

Carta per lo sviluppo durevole e sostenibile delle città europee, siglata per la prima volta nel 1994 ad Aalborg (Danimarca) e firmata inizialmente da 80 amministrazioni locali europee e da 253 rappresentanti di organizzazioni internazionali, governi nazionali, territori coinvolti. Con la firma della Carta, le città e le regioni europee si impegnano ad attuare l'Agenda 21 a livello locale e ad elaborare piani d'azione a lungo termine per uno sviluppo durevole e sostenibile.

Abiotico

indica l’assenza di organismi viventi e quindi assenza di vita. Il termine si riferisce ai fattori fisici, chimici e fisico-chimici che possono influenzare la vita degli organismi viventi.

Acque sotterranee

Tutte le acque che si trovano sotto la superficie del suolo nella zona di saturazione e a contatto diretto con il suolo o il sottosuolo.

Acque superficiali

Tutte le acque interne correnti e stagnanti (ad eccezione di quelle sotterranee), le acque di transizione e le acque marino-costiere.

Acquifero

Strato di roccia porosa o fessurata contenente acqua di falda; può essere libero o in pressione: nel caso delle falde libere (o freatiche) la superficie superiore della falda acquifera ha la possibilità di oscillare, variando la quota in relazione alle diverse condizioni di alimentazione o di sfruttamento; nel caso delle falde in pressione, la superficie della falda è confinata superiormente da livelli impermeabili.

Acquitardo

Formazione geologica che può contenere acque sotterranee ma non è in grado di trasmetterle in quantità significative per effetto di un gradiente idraulico normale. Può fungere da letto impermeabile.

Afflusso

Precipitazioni meteoriche occorse su un bacino idrografico.

Alluvione

Esondazione di un corso d’acqua dal suo alveo, normalmente in seguito a precipitazioni intense. Per estensione si dicono alluvionali i depositi sedimentari lasciati  dai corsi d’acqua, (sia attualmente che durante i periodi geologici passati) all’interno dei propri bacini, alle foci e nei fondali marini dove i corsi d’acqua concludono il loro ciclo.

Alveo

Porzione di territorio contenuto entro le rive incise di un corso d’acqua dove si esplicano i processi più importanti legati alla dinamica delle acque (erosione, trasporto, sedimentazione), in regime sia ordinario sia di piena. Poiché la quantità di acqua che passa attraverso la sezione è variabile nel tempo, si possono distinguere:

  • alveo bagnato: porzione dell’alveo in cui è presente l’acqua al momento dell’osservazione;
  • alveo di magra: porzione dell’alveo che resta bagnata anche in condizioni di magra;
  • alveo di morbida: porzione dell’alveo occupata nelle condizioni di morbida, cioè nei periodi in cui nel fiume scorre abbondante acqua;
  • alveo di piena: porzione del letto fluviale occupata nelle condizioni di piena straordinaria.

Anfiteatro morenico

Complesso di cordoni (argini, valli) morenici, disposti a semicerchio o a ferro di cavallo e spesso concentrici, deposti da un ghiacciaio allo sbocco di una valle in area pedemontana. Sotto il profilo geomorfolgico, tali zone presentano un rilievo collinare ondulato.

Anno idrologico

Periodo compreso, per convenzione, tra il 1° ottobre di un anno e il 30 settembre dell’anno successivo.