Centro funzionale
Notizie

30 ottobre 2014 - Monitoraggio radiologico per l'acquedotto del Monferrato: rinnovata la convenzione
Il Direttore Generale di Arpa Piemonte Angelo Robotto e il Presidente per l’...

30 ottobre 2014 - Weekend all'insegna del tempo stabile e soleggiato
Un promontorio anticiclonico posizionato sull'Europa occidentale favorisce c...

28 ottobre 2014 - Alluvione nell’Alessandrino: proseguono i lavori
Il Dipartimento Arpa di Alessandria ha affrontato l’emergenza alluvionale av...

23 ottobre 2014 - Weekend soleggiato, qualche nube nei fondovalle e in pianura
Nel weekend si prevedono valori di pressione generalmente alti, con tempo be...

21 ottobre 2014 - Venti forti dalla serata su tutta la regione
L'ingresso di una massa d'aria fredda di origine artica nella serata odierna...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery

Novità nel sito

30/10/2014 Non perdetevi il nuovo VIDEO aggiornato con le previsioni meteo per il weekend del 1-2 novembre 2014!


23/04/2014 Disponibile il VIDEO conclusivo sulle condizioni di innevamento e il pericolo valanghe, con alcune indicazioni di carattere generale utili per affrontare le escursioni nel periodo tardo primaverile.


13/01/2014 Meteo per i siti web. Aggiornati i widget con le previsioni meteo : più icone per un maggior dettaglio sulla regione.


Tematismi » Meteo » Osservazioni in tempo reale » Radar » Mosaico Piemontese
 

Piemonte Mosaico Nazionale

 


 

RADAR METEOROLOGICO

 

Il radar meteorologico è uno strumento per l'osservazione delle nubi e delle precipitazioni. Arpa Piemonte gestisce il radar di Bric della Croce

(736 m s.l.m.,  sulla collina di Torino) e, in collaborazione con Regione Liguria, il radar di Monte Settepani (1400 m s.l.m., sull’Appennino Ligure).

 

L'elaborazione in tempo reale delle misure radar permette la stima di alcuni significativi parametri meteorologici sull'intero territorio regionale e

la realizzazione di prodotti specifici per le attività di monitoraggio e previsione.

Le più comuni applicazioni dei radar meteorologici sono:

 

 

  • il monitoraggio in tempo reale di intensità di precipitazione, velocità del vento, presenza di grandine, entro un raggio di 150-200 km dal sito radar e con una risoluzione dell'ordine di 1 km;
  • le previsioni a brevissimo termine (fino a 1-3 ore) di fenomeni temporaleschi associati a precipitazioni intense, grandine, ecc.;
  • le previsioni di piena: l'utilizzo congiunto dei radar e della rete di monitoraggio al suolo permette, attraverso una stima ottimale della quantità di precipitazione sull'intero territorio regionale, l'inizializzazione di modelli idrologici.

 

 I tempi dei prodotti in questa sezione sono espressi nel sistema UTC: per determinare l'ora locale in Italia si deve sommare un'ora quando è in vigore l'orario invernale (CET), due ore quando è in vigore l'orario estivo (CEST).

 

                                                                                                            

 

 

 

 

 

 

 

         

 

 

       

                    

           Radar di Monte Settepani (SV)