Centro funzionale
Notizie

19 novembre 2019 - Aggiornamento sulla situazione meteoidrologica in Piemonte
La circolazione depressionaria responsabile delle precipitazioni avvenute nelle ...

19 novembre 2019 - Rendiconto nivometrico 2018-2019: dati e serie storiche di neve e valanghe
È stato presentato stamattina a Torino, presso la Sala Multimediale della Region...

19 novembre 2019 - Allerta arancione sulle zone appenniniche per rischio idrogelogico e nivologico - Aggiornamento
Intense correnti di scirocco insistono sulla nostra regione ancora nelle prossim...

18 novembre 2019 - Allerta arancione sulle zone appenniniche per rischio idrogelogico e nivologico
Un nuovo peggioramento di origine nordatlantica causerà tra oggi e domani precip...

15 novembre 2019 - Aggiornamento sulle condizioni della neve in Piemonte
La perturbazione che ha interessato il Piemonte nelle ultime 24 ore ha depositat...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

14/11/2019 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 16-17 novembre 2019


17/05/2019 Disponibili le elaborazioni dei 'Gradi Giorno' per la stagione invernale 2018/2019

10/05/2019 E' online il video con le condizioni di innevamento in Piemonte e le indicazioni di carattere generale per le escursioni primaverili

21/12/2018 Avviato progetto MISTRAL per la realizzazione del portale della meteorologia italiana

06/07/2018 Realizzato un nuovo servizio di 'richiesta automatica dei dati idro-meteorologici orari'


Approfondimenti » Vigilanza Meteo » Fenomeni meteo » Nebbia
 

Nebbia

Le nebbie, soprattutto quando molto fitte e persistenti, possono dare problemi sia alla viabilità stradale (sia principale che secondaria) che quella aerea (aeroporti).


Dal punto di vista previsionale le situazioni di nebbia si verificano normalmente in condizioni anticicloniche con presenza o afflusso di umidità nei bassi strati.

L’esame della situazione, unita alla visione dei radiosondaggi previsti per determinare lo sviluppo di inversioni termiche, fornisce utili indicazioni per prevederne la formazione. Anche l'analisi delle immagini del satellite geostazionario METEOSAT nella banda del visibile e l’analisi dei radiosondaggi osservati sono di grande supporto nell’identificazione del fenomeno e nella previsione della sua evoluzione a breve termine.

 

La previsione delle nebbie postfrontali risulta essere invece più difficile rispetto a quella delle nebbie di radiazione in quanto occorre una previsione precisa della tempistica del rasserenamento e dell’eventuale arrivo di vento in pianura; ritardi o anticipi dell’ordine di poche ore possono determinare situazioni radicalmente diverse dal punto di vista della visibilità. Anche in questo caso un valido aiuto è costituito dall’esame dettagliato dell’atmosfera nei bassi strati attraverso i radiosondaggi previsti.

 

Livello di vigilanzavisibilità [km]
 

Visibilità

ottima o buona

>10

nebbie locali

Foschia o

nebbia a banchi

1÷10

nebbia diffusa

Nebbia

diffusa e persistente

<1

 

E' possibile anche vedere il livello di vigilanza per nebbia giorno per giorno su ogni area di allertamento

Nebbie giorno per giorno