Centro funzionale
Notizie

13 dicembre 2019 - Nuove nevicate e vento molto forte, attenzione ai nuovi lastroni
Dalla serata di ieri l’arco alpino piemontese è stato interessato da una perturb...

13 dicembre 2019 - Il primo bilancio sociale di Arpa Piemonte
  Il bilancio sociale è un documento con cui un’organizzazione dà conto ai propr...

12 dicembre 2019 - Fine settimana ventoso sabato e soleggiato domenica - Il video per l'escursionista
Per la giornata di Sabato sono previste nubi sui rilievi nordoccidentali di conf...

11 dicembre 2019 - Rapporto sugli eventi idrometeorologici che hanno interessato il Piemonte dal 22 al 25 novembre 2019
Lo scenario meteorologico dell’evento alluvionale di novembre è stato caratteriz...

6 dicembre 2019 - Aggiornamento sulle condizioni di innevamento e pericolo valanghe per il 7 e l'8 dicembre
Lo scorso fine settimana una nuova perturbazione ha interessato la nostra region...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

13/12/2019 E' online il video con le condizioni di innevamento in Piemonte per il fine settimana del 14-15 dicembre 2019

12/12/2019 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 14-15 Dicembre 2019


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019



Rischi » Valanghe » Pericolo valanghe » Previsioni
 

Dati aggiornati: 13-12-2019, entro le ore 16:00

14-12-2019 15-12-2019
 

Grado di pericolo Forte-4 su Cozie N e Graie di confine

 

Mattino

Pomeriggio

Naviga sulla mappa per maggiori dettagli.

I venti molto forti da NW determinano un intenso rimaneggiamento della neve recente caduta sull'arco alpino occidentale e settentrionale e in particolar modo su Cozie N e Graie di confine; tale attività determina la formazione di nuovi lastroni, soprattutto nelle situazioni morfologiche più riparate in quota e nella fascia altimetrica dove inizia il bosco, la cui instabilità è legata sia al distacco spontaneo che provocato. Alle quote più elevate ed esposte all'azione dei venti il manto nevoso subirà un ulteriore erosione; i lastroni presenti, ben visibili e particolarmente compatti, sono sollecitabili generalmente con forte sovraccarico. Sui settori meridionali compresi tra Cozie S e Liguri permane la possibilità che si verifichino distacchi spontanei di fondo; sebbene difficili da prevedere, sulla base dei dati osservati, saranno più probabili tra i 2500 e i 2000 m sui versanti esposti a S e a tutte le esposizioni al di sotto di tale quota.
Legenda:

Consulta l'archivio:

Selezionare il giorno di interesse per scaricare il bollettino in formato pdf.

In verde i giorni con bollettino scaricabile.

 

 

 

 

 

Consulta PREVISIONI METEO