Nuovo collegamento Torino Lione - Cunicolo Maddalena

cantiere_2.jpg

Per il cunicolo esplorativo de La Maddalena è stata avviata la fase di verifica di ottemperanza delle prescrizioni contenute nella Delibera CIPE n. 86 del 18 novembre 2010 di approvazione del progetto definitivo, alcune delle quali coinvolgono direttamente Arpa Piemonte affidandole compiti specifici.
Il progetto è propedeutico alla realizzazione del tunnel di base ed è stato sviluppato avendo come riferimento tecnico il progetto esecutivo del cunicolo esplorativo di Venaus, a suo tempo sviluppato sulla base della autorizzazione ministeriale 7 agosto 2003, n. 19395/2003, mantenendone gli obiettivi geognostici e l’impostazione generale, le soluzioni e le tecniche di scavo, e differenziandosi essenzialmente per la diversa localizzazione dell’imbocco.

L’opera ha una lunghezza complessiva di circa 7,5 km, di cui 3,6 km circa in allineamento alle future due canne del tunnel di base. L’imbocco del cunicolo è localizzato al fondo del tratto terminale della valle Clarea, nel territorio del comune di Chiomonte (Torino) in valle di Susa, alla quota di 673 m s.l.m.

 

Ad oggi...settembre 2017

Il progetto definitivo approvato dalla Delibera CIPE n.86/2010 prevedeva che la lunghezza del cunicolo esplorativo fosse di 7.500 metri. Il 20 gennaio 2017 è stato ufficialmente concluso lo scavo del cunicolo esplorativo di Chiomonte raggiungendo 7.020 metri dall’imbocco, che sono stati sufficienti a raccogliere tutti i dati (geologici, idrogeologici, geomeccanici e di scavo) necessari per dettagliare il quadro conoscitivo progettuale del tunnel di base del Moncenisio in vista delle opere definitive.

Raggiunto tale obiettivo, TELT ha chiesto ed ottenuto di rimodulare le attività del cantiere, utilizzando le risorse degli ultimi 500 metri per alcune opere di finitura che renderanno più agevole l’avvio dell’opera principale. La decisione si inserisce nell’aggiornamento del progetto che prevede l’avvio dei cantieri per il tunnel di base da Chiomonte.
È iniziata quindi la “fase 3” che comporta la riorganizzazione del sito per il suo utilizzo futuro.

Una volta completata, la galleria servirà come accesso al cantiere del tunnel di base e, quando questo entrerà in funzione, come condotto di ventilazione, manutenzione e passaggio di sicurezza. 

Le principali attività della FASE 3 saranno:

  1. lo smontaggio ed il trasporto all’esterno della tbm
  2. lo scavo della vasca a pk 4+091
  3. sistemazione del sito di deposito (con ripristino paesaggistico del deposito e completamento delle sistemazioni finali con piantumazione nella parte sommitale del deposito)

 

Al termine della fase 3 inizierà la fase 4 che, da fine aprile 2018 durerà per tutto l’anno 2018 fino all’attivazione del cantiere della tratta internazionale.

Le lavorazioni previste per la FASE 4 saranno:

  1. smobilizzo del cantiere del Cunicolo (entro maggio 2018)
  • Carico e trasporto all’esterno materiale, mezzi, impianti
  • Rimozione baraccamenti di cantiere

 

  2. Manutenzione ordinaria galleria (entro dicembre 2018)

  • Manutenzione degli impianti di galleria
  • Manutenzione dell’impianto di depurazione

 

Durante la fase 4 alcuni impianti resteranno in funzione in modo permanente:

  • Illuminazione
  • Ventilazione galleria
  • Antincendio
  • Impianto di depurazione delle acque

 

Il monitoraggio ambientale, nonostante la riduzione delle attività, verrà mantenuto, anche per dare continuità con quanto avverrà successivamente con l'avvio e la trasformazione del cantiere per la realizzazione della tratta internazionale.

 

PMA del Cunicolo de La Maddalena

Il piano di monitoraggio ambientale

Dati TELT

Bollettini

Valutazioni Arpa

Componenti ambientali

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it