Siti nucleari

I siti nucleari della Regione Piemonte

Il Piemonte ospita sul proprio territorio tre siti nucleari presso i quali hanno sede quattro impianti rappresentativi di tutto il ciclo del combustibile nucleare: impianto ex FN-SO.G.I.N. di Bosco Marengo, impianto EUREX-SO.G.I.N. di Saluggia, Deposito Avogadro di Saluggia e Centrale Nucleare “E. Fermi”-SO.G.I.N. di Trino.

Inoltre, presso il sito di Saluggia, ha sede il complesso industriale Sorin presso il quale sono state svolte in passato attività di produzione di radiofarmaci, di ricerca in campo nucleare e di raccolta di rifiuti radioattivi.

Ubicazione dei siti nucleari di Bosco Marengo (AL), Saluggia (VC) e Trino (VC)

A seguito del referendum del 1987 gli impianti FN di Bosco Marengo, EUREX di Saluggia e la Centrale Nucleare “E. Fermi” di Trino hanno cessato le loro attività produttive. Tra il 1999 e il 2005 le rispettive licenze di esercizio sono state trasferite a SO.G.I.N., società deputata a gestirne la disattivazione.

Il Deposito Avogadro S.p.A. – società del gruppo Fiat – gestisce tutt’ora le attività di stoccaggio del combustibile nucleare irraggiato per il quale sono in corso le operazioni di trasferimento all’impianto di riprocessamento di La Hague (F).

Pur avendo cessato la produzione, presso gli impianti sono in atto attività legate alla loro gestione in sicurezza ed alle prime operazioni di decommissioning o propedeutiche ad esso. Queste attività possono produrre un impatto ambientale di tipo radiologico che, seppure non comparabile con quello relativo alla fase di esercizio, non può essere trascurato.

E’ opportuno inoltre ricordare che:

  • tutti gli impianti piemontesi ospitano depositi temporanei di stoccaggio di rifiuti radioattivi solidi e, nel caso dell’impianto EUREX di Saluggia, anche di rifiuti liquidi derivanti dall’esercizio pregresso. In particolare in Piemonte è stoccata la maggiore quantità di rifiuti radioattivi a livello nazionale.

 

  • il Piemonte continua a detenere anche la maggiore quantità di combustibile nucleare irraggiato a livello nazionale – stoccato presso il Deposito Avogadro di Saluggia – per il quale è iniziata nel 2011 la campagna di trasferimento  all’impianto di La Hague (F) per il riprocessamento.

 

Attività, servizi e controlli di Arpa Piemonte

Quale struttura di Arpa se ne occupa?

Normativa

archiviato sotto:

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it