Protocollo di legalità per il controllo ed il monitoraggio delle cave

15 genniaio 2014

E' stato approvato oggi, presso la Prefettura di Novara, il protocollo di legalità per il controllo e il monitoraggio delle cave della provincia di Novara.

La provincia di Novara è connotata da una numerosa presenza di cave sia attive, sia dismesse, situate in particolar modo lungo il corso dei principali fiumi: Ticino, Sesia ed Agogna.
Il protocollo firmato oggi prevede un assenso tra più istituzioni locali per l'attività di controllo al fine di prevenire il loro utilizzo per lo smaltimento illecito di rifiuti, anche ad opera della criminalità organizzata. I sottoscrittori metteranno in comune l'esperienza derivante dalle proprie attività istituzionali per produrre una sinergia che porti ad azioni più efficaci per il contrasto preventivo di eventuali infiltrazioni criminali.

"Il Protocollo si inserisce e si coniuga con le politiche istituzionali dell'Agenzia - sottolinea Angelo Robotto Direttore Generale di Arpa Piemonte - Privilegiare il ruolo di controllo, ivi compreso il monitoraggio e l'attività di laboratorio sono elementi caratterizzanti della specificità del nostro ruolo rispetto agli altri enti regionali, nazionali e provinciali. Promuovere e sottoscrivere iniziative volte a configurare, chiarire e caratterizzare il contributo di tutti gli interessati permette di evitare ridondanze e sovrapposizioni".

"La firma del protocollo di legalità per il controllo e il monitoraggio delle cave rappresenta per Arpa una opportunità di confronto e condivisione con gli altri Enti del territorio - specifica Annamaria Livraga, direttore del Dipartimento Arpa di Novara - ed è anche un momento attuativo delle politiche strategiche dell'Agenzia".

archiviato sotto: , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it