Contaminazione diffusa del suolo

Relazione sulla contaminazione diffusa dei suoli piemontesi

Per contaminazione si intende “l’introduzione di sostanze contaminanti che possono danneggiare o distruggere le diverse funzioni del suolo e provocare forme di contaminazione indiretta”.

I contaminanti presenti nel suolo possono essere pericolosi anche in concentrazioni molto basse sia per la salute umana sia per l’ambiente. Inoltre la presenza contemporanea di più contaminanti al suolo può determinare effetti di interazione ed amplificare il loro effetto negativo.

Il suolo può essere contaminato da fonti puntuali, che agiscono su una superficie limitata e sono attribuibili ad un soggetto giuridico chiaramente individuabile, o da fonti diffuse, che agiscono su ampie superfici e sono attribuibili alla società indifferenziata.

La contaminazione del suolo da fonti diffuse è principalmente associabile a deposizioni atmosferiche ( emissioni dell'industria, traffico veicolare, impianti di produzione energetica e di trattamento dei rifiuti etc..) ed alla dispersione in agricoltura di fitofarmaci, fertilizzanti, liquami zootecnici e fanghi di depurazione.

Lo studio, la quantificazione e la rappresentazione nello spazio della contaminazione diffusa necessitano di adeguati strumenti di monitoraggio che prevedono l’analisi di un elevato numero di contaminanti su ampie superfici di territorio.

Attività, servizi e controlli di Arpa Piemonte

Quale struttura di Arpa se ne occupa?

Documentazione e dati ambientali

Normativa

Progetti

Curiosità

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it