Sicurezza dei prodotti alimentari

I prodotti alimentari venduti in Europa sono sicuri? L'uva e le nocciole, che caratterizzano la produzione Piemontese, sono sicure?


L'esposizione ai contaminanti chimici sia di origine naturale che antropica non è così elevata come temono i consumatori.

percezione rischio alimentare


I prodotti alimentari venduti in Europa non hanno mediamente un livello di contaminazione tale da causare intossicazioni acute ad effetto immediato, grazie anche al costante controllo degli enti preposti, i quali  assicurano la verifica del mantenimento dei rischi al di sotto dei livelli di salvaguardia.

Annate calde e umide favoriscono la contaminazione da micotossine della frutta autunnale; tali condizioni climatiche non sono però caratteristiche dell'Europa e in particolare della nostra regione.
Il problema è maggiore per i prodotti di importazione dai paesi in via di Sviluppo; esistono però specifiche disposizioni legislative per garantire stringenti verifiche in dogana che rendono anti-economico il mancato rispetto degli standard di sicurezza da parte dei produttori Extra Europei.

Di seguito si riporta un grafico relativo al controllo ufficiale di antiparassitari che riporta il raffronto percentuale tra campioni con residui e campioni senza residui suddivisi in base alla provenienza del campione per tutti i campioni analizzati nel corso del 2012.

Grafico antiparassitari


Per saperne di più Argomento mese - la frutta autunnale

archiviato sotto: , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it