Piogge intense nelle ultime ore. In particolare nell'alessandrino

21 ottobre 2019

Intensi flussi meridionali continuano a convogliare sulla regione determinando condizioni di marcato maltempo sui settori sudorientale e settentrionale. In particolare una struttura a v-shape autorigenerante formatasi sul Golfo Ligure continua a stazionare sul Piemonte sudorientale, determinando precipitazioni localmente molto intense.

Piogge intense e persistenti stanno interessando il Piemonte settentrionale con valori sui 40/50 mm in 6 ore, mentre fenomeni a carattere temporalesco si stanno osservando sul basso alessandrino, con valori che hanno superato i 250 mm in 6 ore, con picchi tra i 60 e gli 80 mm in un'ora. 


Fiumi

Nelle ultime ore, nella parte meridionale della regione, a causa della permanenza della struttura temporalesca che sta interessando l’area, i corsi d’acqua dei bacini di Orba e Scrivia hanno registrato incrementi significativi. In particolare l'Orba ha raggiunto i livelli di guardia a Tiglieto e ha superato il livello di pericolo a  Casal Cermelli.
Gli altri corsi d’acqua nella parte meridionale della regione sono stati stazionari o  in progressivo calo al di sotto dei livelli di guardia.  
Nella parte settentrionale della regione, nei bacini di Toce e Sesia, si sono avuti ulteriori lievi incrementi con alcuni avvicinamenti al livello di guardia sul reticolo secondario. Il lago Maggiore e il lago d’Orta continuano a salire con incrementi rispettivamente di 15 cm e 6 cm in 6 ore.

Comune Prov. Corso d'acqua Livello (cm) alle 21.15 del 21/10/2019 Livello di guardia (cm) Livello di pericolo (cm)
Sancarlo VB Anza 159 150 n.p.
Casal Cermelli AL Orba 578 350 450
Alessandria AL Bormida 611 570 700

 

Previsione

Gli attuali fenomeni temporaleschi sull'alessandrino continueranno ad insistere nelle prossime ore, apportando ancora scrosci di precipitazione molto intensa, per poi attenuarsi nel corso della notte. Le piogge proseguiranno invece fino alla mattinata di domani sul Piemonte settentrionale, con valori molto forti su verbano, biellese e alto novarese e vercellese, mentre avranno un carattere più sparso sul resto della regione. Nel corso della mattinata si assisterà a un’attenuazione dei fenomeni, che rimarranno limitati ai settori montani e pedemontani alpini.
Dopo una temporanea tregua, un nuovo peggioramento è atteso per la giornata di mercoledì con precipitazioni di forte intensità, più probabili sul settore sudoccidentale.

Per le prossime ore si prevede un ulteriore incremento dei livelli del Toce e dei suoi affluenti, che potranno raggiungere i livelli di guardia nella notte. Anche i laghi Maggiore e d’Orta continueranno a innalzarsi progressivamente fino a valori prossimi al livelli di guardia nella notte.
Ulteriori incrementi anche su Orba che rimarrà su livelli di  pericolo fino alle prime ore della notte e Bormida ad Alessandria che andrà sui livelli di pericolo, poi i livelli saranno in diminuzione; sullo Scrivia sono previsti incrementi meno significativi con valori che rimarranno al di sotto delle soglie di attenzione. Il reticolo secondario dei bacini di Orba e Scrivia potrà subire incrementi significativi fino al permanere della struttura temporalesca.

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it