Centro funzionale
Notizie

17 gennaio 2019 - Nubi irregolari nel fine settimana. Il video per l’escursionista
Il fine settimana sarà caratterizzato da un cielo parzialmente nuvoloso, con nub...

17 gennaio 2019 - Qualità dell'aria in provincia di Cuneo: nel 2018 per la prima volta rispettati entrambi i limiti stabiliti dalla normativa per il PM10
Da quando, negli anni 2002-2003, è iniziato il monitoraggio della qualità dell’a...

14 gennaio 2019 - Livelli di PM10 nel 2018: per la prima volta il valore limite della media annuale rispettato in tutto il Piemonte
Da una prima valutazione dei dati di PM10 misurati nell’anno appena trascorso, d...

11 gennaio 2019 - Risultati sondaggio CLIMAERA
Sono disponibili i risultati relativi al sondaggio "Essere protagonisti dell'ari...

11 gennaio 2019 - Pericolo valanghe due moderato sulle Alpi settentrionali, uno debole altrove
A caratterizzare la settimana sono state correnti fredde e secche che da mercole...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

17/01/2019 E' online il nuovo VIDEO sulla situazione meteorologica per il fine settimana del 19-20 Gennaio 2019 sulle montagne piemontesi


11/01/2019 E' online il video bollettino valanghe per il fine settimana del 12-13 gennaio 2019

21/12/201 Avviato progetto MISTRAL per la realizzazione del portale della meteorologia italiana

06/07/2018 Realizzato un nuovo servizio di 'richiesta automatica dei dati idro-meteorologici orari'

30/10/2017 Disponibili nuovi OPEN DATA sul clima nella sezione dedicata


Tematismi » Clima » Sguardo » Temperature
 

Temperature

Confronto e valutazione globale dell'andamento previsto delle temperature medie su Piemonte ed Europa per i prossimi mesi.

 

AGGIORNATO al 6 Gennaio 2019

 

Anomalia di temperatura media a 2 metri prevista (mappe medie mensili del ECMWF)

Gennaio 2019

Febbraio 2019

Marzo 2019

 

  Gennaio 2019 Febbraio 2019 Marzo 2019
ECMWF = =
NOAA = =

 

Le previsioni stagionali della temperatura disegnano un’anomalia fredda su buona parte d’Europa per il mese di Gennaio, con aria polare che, in discesa dalla Russia e dalla Scandinavia fino al bacino del Mediterraneo, porta temperature tendenzialmente inferiori alla norma anche sull’Italia.

Infatti la sinottica a Gennaio vede una pressione sopra la norma sull’Europa occidentale e sotto la norma su quella orientale, instaurando così un marcato flusso da nord sull’Europa centrale.

Tuttavia, proprio sul nordovest italiano, le correnti settentrionali, foriere di tale flusso freddo da nord, interagiscono con la barriera alpina e (come confermato dalla mappa della pressione al suolo, che disegna il “naso del foehn” con l’alta pressione oltralpe e la bassa pressione padana) creano condizioni di foehn determinando un’attenuazione del freddo sul versante sottovento piemontese, dove così l’anomalia fredda praticamente si annulla. Comunque, anche sulla nostra regione, dopo il clima mite della prima parte del mese, un maggior raffreddamento è destinato ad arrivare per l’ultima parte di Gennaio (e l'inizio di Febbraio).

Andando progressivamente lungo il mese di Febbraio, il flusso freddo settentrionale è destinato ad attenuarsi, a favore di un più mite flusso occidentale dall’Atlantico, perché la bassa pressione si localizza su longitudini più occidentali, da dove potrà aprire più facilmente la strada ai venti da ovest, tipicamente anche più umidi. Così, mentre l’anomalia fredda scomparirà sull’Italia e su buona parte d’Europa, sul Piemonte rimarrà ancora mediamente nulla (=), con clima quindi ancora non eccessivamente freddo sul lungo periodo, anche per l’ultimo mese dell’Inverno.

Infine a Marzo, un ulteriore rialzo termico potrebbe essere esteso anche al Piemonte, ma ancora solo di debole entità.

 

  G-F-MF-M-AM-A-M
ECMWF = =
MET Office = = =
IRI = = =
NOAA =

 

Su base trimestrale mobile, i segnali con anomalia termica nulla, nei primi due trimestri in tabella, lasciano presagire un prosieguo della stagione invernale nel complesso ancora non eccessivamente freddo rispetto alla climatologia per il nord-Italia, ma anche un successivo clima primaverile che parte un po’ in ritardo, cioè una Primavera che potrebbe iniziare un po’ più fredda del normale, prima di riscaldarsi poi successivamente nel suo corso (M-A-M).

 

Vai alle Precipitazioni