Centro funzionale
Notizie

1 aprile 2020 - La qualità dell’aria in Piemonte durante l’emergenza coronavirus
Dopo l’analisi effettuata per la città di Torino e riportata nella notizia del 1...

29 marzo 2020 - In arrivo piogge diffuse e nevicate in montagna con quota neve in progressivo calo
Nel pomeriggio odierno la discesa di una saccatura polare dalla Scandinavia vers...

24 marzo 2020 - Pubblicati i primi dati del 2019 sulla qualità dell’aria a Torino e provincia
 "Uno sguardo all'aria" curato da Città Metropolitana di Torino e da Arpa Piemon...

20 marzo 2020 - Inizio della primavera con forte diminuzione delle temperature
L’avvicinarsi di un minimo freddo dall’Europa nord-orientale nella giornata di d...

19 marzo 2020 - Video meteo dedicato agli escursionisti sospeso fino a fine emergenza
Alla luce delle disposizioni governative per l'emergenza del Coronavirus che l'I...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

13/03/2020 E' online il video con le attività del Servizio Nivologico di Arpa Piemonte durante l'emergenza sanitaria

19/03/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 21-22 marzo 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Tematismi » Clima » Confronti Storici » Indicatori climatici
 

Indicatori climatici in Piemonte

Gli indicatori climatici sono parametri sintetici, derivanti da una o più grandezze meteorologiche fondamentali misurate (temperatura, precipitazione, vento, umidità...) individuati con la finalità  di evidenziare aspetti significativi dell'andamento medio climatologico in una data zona, rilevando, sul lungo periodo, le eventuali variazioni.

 

Giorni di gelo: L’indicatore fornisce informazioni sulle condizioni di rischio meteorologico dovute a basse temperature che si verificano quando la temperatura minima giornaliera è inferiore 0°C. Viene fornita  l’anomalia del periodo novembre 2014 - marzo 2015 rispetto al periodo di riferimento (novembre-marzo 90-91/ novembre-marzo 90/10).

 

Giorni senza disgelo:L’indicatore fornisce informazioni sulle condizioni di rischio meteorologico dovute a basse temperature che si verificano quando la temperatura massima giornaliera è inferiore 0°C. Viene calcolata l'anomalia per il periodo novembre 2014 - marzo 2015 rispetto al periodo nov-mar 90-91/ nov-mar 90/10.

 

Giorni di nebbia: L’indicatore fornisce il numero di giorni nell'anno in cui la visibilità è inferiore a 1000 m per almeno 3 ore consecutive. Vengono inoltre forniti i giorni in cui la visibilità è risultata inferiore a 100 m, condizione di nebbia fitta per la quale il Codice della strada prevede un abbassamento del limite di velocità in autostrada.
I dati sono ricavati dai visibilimetri della rete dell’ARPA Piemonte installati su località pianeggianti. Il periodo analizzato è 2004 - 2014.
 

Gradi giorno di riscaldamento: I gradi giorno (GG) sono un parametro empirico utilizzato per il calcolo del fabbisogno termico di un edificio e rappresenta la somma delle differenze tra la temperatura dell’ambiente riscaldato (convenzionalmente 20°C) e la temperatura media esterna; la differenza viene conteggiata solo se positiva.
GG=∑t (trif-te)
trif = 20°C e te =temperatura media esterna

 

SPI: L’indicatore fornisce informazioni sulla percentuale di territorio regionale in cui si sono verificate condizioni di siccità meteorologica per più di 3 mesi su un anno, in base alle precipitazioni registrate e al clima locale negli anni 1991 - 2014.

 

Variazione fronti glaciali: L’indicatore rappresenta l’attività di monitoraggio delle fronti glaciali (avanzamento, regressione, stabilità) di un campione di ghiacciai alpini espresso in percentuale di ghiacciai in ritiro nel 2013.

Fonte CGI.

 

Anomalia Precipitazione totale annua: L’indicatore fornisce la differenza tra la precipitazione totale del 2014 e del periodo di riferimento (1991-2010)

 

Anomalia del numero di giorni con precipitazione superiore al 90° percentile: L’indicatore fornisce informazioni sul numero di giorni con precipitazione superiore al 90° percentile nel periodo di riferimento (1990-2010) e nel 2014. Inoltre fornisce l’anomalia, ossia la differenza tra il numero di giorni del 2012 ed il numero di giorni del periodo di riferimento.

 

Giorni consecutivi senza pioggia: L’indicatore rappresenta il numero massimo di giorni consecutivi senza pioggia nel 2014; l’anomalia viene calcolata rispetto al periodo di riferimento 1991 - 2010. Valori elevati evidenziano periodi siccitosi

 

Notti tropicali: l’indicatore  esprime il numero di giorni con temperatura minima dell’aria maggiore di 20°C del 2014 e il valore medio calcolato per il periodo 1991 - 2010.

 

Giorni estivi: l'indicatore esprime il numero di giorni in cui la temperatura massima è maggiore di 30°C del 2014 e il valore medio calcolato per il periodo 1991 - 2010.