Centro funzionale
Notizie

22 febbraio 2018 - Tempo perturbato e calo delle temperature nel weekend. Il video per l’escursionista
E’ atteso un weekend perturbato con calo delle temperature, a causa di un minimo...

22 febbraio 2018 - Allerta gialla per neve nel cuneese
Una circolazione depressionaria centrata sul mare Tirreno rimarrà stazionaria fi...

21 febbraio 2018 - 2017 molto caldo e secco
Il 2017 in Piemonte è stato il 3° anno più caldo degli ultimi 60 anni, con un’an...

21 febbraio 2018 - Dal fine settimana brusco calo delle temperature
Un minimo depressionario di origine polare è presente sul Tirreno e caratterizze...

20 febbraio 2018 - Fiume Bormida: indagine 2017 post alluvione
Nel corso del 2017 Arpa Piemonte ha condotto uno studio approfondito sulla salut...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

16/02/2018 E' online l'ultimo video sulle condizioni nivo-valanghive in Piemonte per il fine settimana del 17-18 febbraio 2018

22/02/2018 E' online il nuovo VIDEO aggiornato con le previsioni meteorologiche per il fine settimana del 24-25 febbraio 2018 in Piemonte


15/11/2017 Consultabile il 'Rendiconto nivometrico' della stagione invernale 2016-2017

30/10/2017 Disponibili nuovi OPEN DATA sul clima nella sezione dedicata >

08/09/2017 Disponibili gli ultimi aggiornamenti della Banca Dati Meteorologica e della Banca Dati Idrologica

03/05/2017 Aggiornate le elaborazioni dei Aggiornate le elaborazioni dei GRADI GIORNO relativi al semestre ottobre 2016 / aprile 2017
GRADI GIORNO relativi al semestre ottobre 2016 / aprile 2017


Rischi » Rischio Idrogeologico » Piene fluviali » mappa piene
 

PIENE FLUVIALI - Valutazione emessa il 22-02-2018 alle ore 12:00 e valida 36 ore

Criticità massima nelle 36 ore dall'emissione.

Note:
Confini aree di allertamento
Tratti fluviali
Approfondimenti
 
A
Assente
O
Ordinaria
M
Moderata
E
Elevata
 
Livelli di criticità
A Assente: valori di portata minori del valore di riferimento 1 (Q<Rif.1).
O Ordinaria: la portata occupa tutta la larghezza del corso d'acqua con livelli sensibilmente al di sotto del piano campagna; bassa probabilità di fenomeni di esondazione, prestare attenzione all'evoluzione della situazione. Valori di portata compresi tra i valori di riferimento 1 e 2 (Rif.1<Q<Rif.2). Con riferimento alla perimetrazione del PAI (Piano per l’Assetto Idrogeologico) la piena transita generalmente all’interno della Fascia Fluviale A.
M Moderata: la portata occupa l'intera sezione fluviale con livelli d'acqua prossimi al piano campagna; alta probabilità di fenomeni di inondazione limitati alle aree golenali e moderati fenomeni di erosione. Valori di portata compresi tra i valori di riferimento 2 e 3 (Rif.2<Q<Rif.3). Con riferimento alla perimetrazione del PAI la piena transita generalmente all’interno della Fascia Fluviale B.
E Elevata: la portata non può essere contenuta nell'alveo; alta probabilità di fenomeni di inondazione estesi alle aree distali al corso d'acqua e di intensi fenomeni di erosione e di alluvionamento. Valori di portata maggiori del valore di riferimento 3 (Q>Rif.3). Con riferimento alla perimetrazione del PAI la piena può interessare anche porzioni della Fascia Fluviale C.

 

 

Vengono presentate le valutazioni sulle piene previste nella rete idrografica principale del Piemonte, fornite dal Centro Funzionale sulla base di modelli operativi di previsione delle piene fluvialiApprofondimenti.

La valutazione viene aggiornata quotidianamente in condizioni ordinarie nei giorni feriali e con maggiore frequenza durante gli eventi.

La mappa rappresenta il reticolo idrografico principale del Piemonte con alcune delle stazioni idrometriche (o) della Rete di Monitoraggio Regionale. I tratti dei corsi d'acqua evidenziati assumono colorazioni differenti in funzione dei livelli di criticità previsti nelle successive 36 ore.
Selezionando con il cursore il tratto di interesse è possibile visualizzare maggiori dettagli sull'andamento delle ultime 6 ore, sul dato osservato e sulle previsioni di piena: vengono forniti i livelli di criticità previsti per scadenze successive di 12 ore ed una tendenza oltre le 36 ore.

 

 Per ogni tratto fluviale sono stati associati i comuni con porzioni di territorio che possono essere interessate dal transito della piena ed indicati nella relativa tabella Approfondimenti

 

*  per il Lago Maggiore tutti i valori sono espressi in metri [m] trattandosi di livello idrometrico