Centro funzionale
Notizie

17 gennaio 2020 - Bollettino valanghe: nuovi lastroni, piccoli ma suscettibili al debole sovraccarico
La settimana è stata caratterizzata da condizioni di bel tempo fino a venerdì de...

17 gennaio 2020 - Misura della qualità dell’aria nel comune di Alba
Da dicembre 2001 la qualità dell’aria viene costantemente valutata nella città d...

16 gennaio 2020 - Soleggiato e ventoso sabato, più freddo e con nubi irregolari domenica. Il video per l'escursionista
Sabato il rapido passaggio di un fronte atlantico sul Piemonte determinerà cieli...

10 gennaio 2020 - Manto nevoso ben consolidato ma rialzo termico domenica: il video del bollettino valanghe
Il tempo stabile e soleggiato in montagna, con temperature miti per il periodo, ...

9 gennaio 2020 - Condizioni stabili e soleggiate attese per il fine settimana - Il video per l'escursionista
Il fine settimana alle porte vedrà una nuova espansione dell’anticiclone delle A...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

17/01/2020 E' online il video con le condizioni di innevamento in Piemonte per il fine settimana del 18-19 Gennaio 2020

16/01/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 18-19 Gennaio 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Rischi » Rischio Idrogeologico » Frane superficiali » Scenario attuale
 

FRANE SUPERFICIALI - Valutazione emessa il 17-01-2020 alle ore 12:00 e valida 36 ore

SCENARIO ATTUALE

Nota: Non si evidenziano probabilità significative per l'innesco di frane superficiali.

 

Probabilità di innesco
 
Nulla da segnalare
 
 
Inneschi isolati di frane
superficiali e/o fenomeni 
           di ruscellamento diffuso
 
 
Inneschi poco 
diffusi (<10/km²)
di frane superficiali
 
 
Inneschi 
diffusi (>10/km²)
di frane superficiali
 

 

La valutazione sulla probabilità di innesco delle frane superficiali in Piemonte è operata quotidianamente dal Centro Funzionale sulla base delle simulazioni prodotte dal modello SMART. Per le frane superficiali il modello SMART distingue due macrozone, denominate “Zone Omogenee”, caratterizzate da due differenti set di soglie. L'intersezione tra le suddette Zone Omogenee e le zone di allerta del Sistema di Allertamento Regionale produce delle aree elementari dedicate alla sola pericolosità per frana superficiale Approfondimenti.