Centro funzionale
Notizie

13 dicembre 2019 - Nuove nevicate e vento molto forte, attenzione ai nuovi lastroni
Dalla serata di ieri l’arco alpino piemontese è stato interessato da una perturb...

13 dicembre 2019 - Il primo bilancio sociale di Arpa Piemonte
  Il bilancio sociale è un documento con cui un’organizzazione dà conto ai propr...

12 dicembre 2019 - Fine settimana ventoso sabato e soleggiato domenica - Il video per l'escursionista
Per la giornata di Sabato sono previste nubi sui rilievi nordoccidentali di conf...

11 dicembre 2019 - Rapporto sugli eventi idrometeorologici che hanno interessato il Piemonte dal 22 al 25 novembre 2019
Lo scenario meteorologico dell’evento alluvionale di novembre è stato caratteriz...

6 dicembre 2019 - Aggiornamento sulle condizioni di innevamento e pericolo valanghe per il 7 e l'8 dicembre
Lo scorso fine settimana una nuova perturbazione ha interessato la nostra region...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

13/12/2019 E' online il video con le condizioni di innevamento in Piemonte per il fine settimana del 14-15 dicembre 2019

12/12/2019 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 14-15 Dicembre 2019


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019



Rischi » Valanghe » Pericolo valanghe » Manto nevoso
 

Dati aggiornati: 13-12-2019, entro le ore 16:00

La nuova neve poggia su una superficie piuttosto eterogenea: sui versanti in ombra fino a 2200-2400m erano presenti croste da fusione e rigelo non ancora portanti, accumuli da vento soffici e neve polverosa nelle zone riparate; alle stesse quote ma sui versanti soleggiati erano presenti croste da fusione e rigelo dure ma scabrose. Sopra i 2400m la nuova neve poggia su lastroni da vento duri e su ampie zone erose. Le nuove nevicate mascherano ed appesantiscono i lastroni preesistenti e possono poggiare con scarsa aderenza sulle superfici lisce. Inoltre, la ventilazione intensa durante la nevicata ha determinato la formazione di lastroni importanti anche nelle radure dei boschi e sui pendii sopravento, soprattutto sui settori maggiormente interessati dalle precipitazioni.