Centro funzionale
Notizie

3 luglio 2020 - Allerta arancione per temporali su cuneese e astigiano
Nel corso del pomeriggio odierno un minimo di pressione in quota transiterà sul ...

2 luglio 2020 - Persiste l’instabilità atmosferica sul Piemonte: allerta gialla per temporali oggi e domani
Ancora due giorni all’insegna dell’instabilità. Sono in formazione cumuli sempre...

30 giugno 2020 - Instabilità atmosferica in progressiva accentuazione dal pomeriggio odierno: allerta gialla per temporali
Le regioni alpine si trovano al confine di un campo di alta pressione di matrice...

30 giugno 2020 - Risultati preliminari dei monitoraggi dell'aria a Verzuolo
A seguito degli episodi di odori molesti segnalati a Verzuolo (CN), Arpa Piemont...

26 giugno 2020 - Trovata la causa della colorazione anomala del torrente Agogna a Borgomanero
A seguito di segnalazione di colorazione anomala e torbidità delle acque del tor...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

13/03/2020 E' online il video con le attività del Servizio Nivologico di Arpa Piemonte durante l'emergenza sanitaria

19/03/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 21-22 marzo 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Rischi » Valanghe » Pericolo valanghe » Innevamento
 

Testo aggiornato: 05-05-2020, entro le ore 16:00

Nei primi giorni di maggio nuove nevicate hanno interessato i settori alpini piemontesi con una quota neve superiore ai 2000-2200 m. Complessivamente sono stati registrati, a 2000 m di quota, circa 5-15 cm su A. Lepontine e Cozie N. mentre i quantitativi più consistenti sono stati registrati su A. Pennine e A. Graie con valori medi di 10-30 cm e valori puntuali superiori ai 50 cm oltre i 2400 m. La ventilazione che ha accompagnato le nevicate è stata di intensità moderata dai quadranti nordoccidentali. Nonostante le ultime nevicate l'innevamento è ormai deficitario su tutta la regione rispetto alla media stagionale (periodo 2000-2010) e in media solo oltre i 2400-2600m.

 

Le immagini mostrano la distribuzione della quantità di neve statisticamente stimata a partire dai dati della rete nivometrica sulle aree alpine, corrispondenti ai settori alpini del bollettino valanghe. Nelle altre aree sono visualizzati i valori puntuali.
Da sinistra a destra le immagini riportano l'altezza della neve al suolo, l'altezza della neve fresca -caduta nelle ultime 24 ore- e la somma dei valori di neve fresca misurata negli ultimi 3 giorni.