Centro funzionale
Notizie

22 febbraio 2018 - Tempo perturbato e calo delle temperature nel weekend. Il video per l’escursionista
E’ atteso un weekend perturbato con calo delle temperature, a causa di un minimo...

22 febbraio 2018 - Allerta gialla per neve nel cuneese
Una circolazione depressionaria centrata sul mare Tirreno rimarrà stazionaria fi...

21 febbraio 2018 - 2017 molto caldo e secco
Il 2017 in Piemonte è stato il 3° anno più caldo degli ultimi 60 anni, con un’an...

21 febbraio 2018 - Dal fine settimana brusco calo delle temperature
Un minimo depressionario di origine polare è presente sul Tirreno e caratterizze...

20 febbraio 2018 - Fiume Bormida: indagine 2017 post alluvione
Nel corso del 2017 Arpa Piemonte ha condotto uno studio approfondito sulla salut...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

16/02/2018 E' online l'ultimo video sulle condizioni nivo-valanghive in Piemonte per il fine settimana del 17-18 febbraio 2018

22/02/2018 E' online il nuovo VIDEO aggiornato con le previsioni meteorologiche per il fine settimana del 24-25 febbraio 2018 in Piemonte


15/11/2017 Consultabile il 'Rendiconto nivometrico' della stagione invernale 2016-2017

30/10/2017 Disponibili nuovi OPEN DATA sul clima nella sezione dedicata >

08/09/2017 Disponibili gli ultimi aggiornamenti della Banca Dati Meteorologica e della Banca Dati Idrologica

03/05/2017 Aggiornate le elaborazioni dei Aggiornate le elaborazioni dei GRADI GIORNO relativi al semestre ottobre 2016 / aprile 2017
GRADI GIORNO relativi al semestre ottobre 2016 / aprile 2017


Rischi » Effetti sulla salute » Biometeorologia » Wind chill
 

Il raffreddamento causato dal vento: il Wind Chill

L'indice di raffreddamento, chiamato Wind Chill, esprime la sensazione di raffreddamento causato dall'effetto combinato di temperatura e vento.

Il corpo umano non percepisce infatti la temperatura dell'aria misurata dal termometro. La sensazione di freddo percepita è legata alla temperatura della nostra pelle: in caso di vento la temperatura cutanea è più bassa perché aumenta la perdita di calore a causa del rimescolamento dell’aria a contatto con la pelle.

Questa sensazione è ciò che il Wind Chill tenta di misurare.

Autori: Osczevski R.,Bluestein M. (2001)

Formula: WC =13.12+(0.6215 T)-(11.37 v0.16) +(0.3965 T v0.16)

T[°C] = temperatura dell’aria

v [km/h] = velocità del vento

Rischio di congelamento definito in letteratura:

 

-27≤WC<0

Basso rischio di congelamento

-39WC<-27

Rischio: la pelle esposta può gelare in 10-30 minuti

-47WC<-39

Rischio elevato: la pelle esposta può gelare in 5-10 minuti

-54WC<-47

Rischio molto elevato: la pelle
esposta può gelare in 2-5 minuti

WC< - 55

Rischio estremamente elevato

 

Calcolo del Wind chill
Temperatura Velocità del vento
°C m/s
Premi il tasto ESEGUI per vedere il risultato qui sotto
Wind chill
°C
Descrizione del valore dell'indice: