Centro funzionale
Notizie

14 gennaio 2019 - Livelli di PM10 nel 2018: per la prima volta il valore limite della media annuale rispettato in tutto il Piemonte
Da una prima valutazione dei dati di PM10 misurati nell’anno appena trascorso, d...

11 gennaio 2019 - Risultati sondaggio CLIMAERA
Sono disponibili i risultati relativi al sondaggio "Essere protagonisti dell'ari...

11 gennaio 2019 - Pericolo valanghe due moderato sulle Alpi settentrionali, uno debole altrove
A caratterizzare la settimana sono state correnti fredde e secche che da mercole...

10 gennaio 2019 - Weekend con vento e condizioni di foehn. Il video per l’escursionista
Il fine settimana del 12 e 13 gennaio sarà caratterizzato da forte vento in quot...

10 gennaio 2018 - Galaverna ieri in alcune zone dell'alessandrino
Nella giornata di ieri 9 gennaio, si è osservato, in più parti dell’alessandrino...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

10/01/2019 E' online il nuovo VIDEO sulla situazione meteorologica per il fine settimana del 12-13 Gennaio 2019 sulle montagne piemontesi


11/01/2019 E' online il video bollettino valanghe per il fine settimana del 12-13 gennaio 2019

21/12/201 Avviato progetto MISTRAL per la realizzazione del portale della meteorologia italiana

06/07/2018 Realizzato un nuovo servizio di 'richiesta automatica dei dati idro-meteorologici orari'

30/10/2017 Disponibili nuovi OPEN DATA sul clima nella sezione dedicata


Rischi » Effetti sulla salute » Biometeorologia » Discomfort Index
 

Discomfort Index

L’indice di disagio proposto da Thom, “Discomfort Index” (DI), è considerato uno dei migliori indici di stima della temperatura effettiva. Quest’ultima è definita come “un indice arbitrario” che combina, in un singolo valore, l’effetto di temperatura, umidità e movimento dell’aria sulla sensazione di caldo o freddo percepito dal corpo umano. La temperatura effettiva tiene conto della temperatura di bulbo umido e della temperatura di bulbo asciutto di posti ombreggiati e protetti dal vento.

Questo indice è adatto per descrivere le condizioni di disagio fisiologico dovute al caldo-umido ed è sensibile in un intervallo termico compreso tra 21°C e 47°C. Al di fuori di tale intervallo, anche al variare dell’umidità relativa, l’indice attribuisce sempre la condizione fisiologica alle classi estreme, cioè “benessere” per temperature inferiori a 21°C e “stato di emergenza medica” per temperature superiori a 47°C.

 

Poichè non è sempre possibile conoscere la temperatura di bulbo umido si può utilizzare la formula del Thermohygrometric Index (THI) per calcolare approssimativamente il valore dell’indice di disagio di Thom, usando direttamente, oltre alla temperatura dell’aria, l’umidità relativa; evitando quindi il calcolo della temperatura di bulbo umido.

 

Autore: Thom E.C. and Bosen J.F.

Formula: DI = T – ( 0.55 – 0.0055*UR ) *( T – 14.5 )

               T [°C] = temperatura dell’aria

               UR [%] = umidità relativa

 

Soglie di disagio fisiologico definite in letteratura: 

DI<21

Benessere

21 DI < 27

Cautela

27 DI < 29

Estrema cautela

29 DI < 32

Pericolo

DI ≥ 32

Elevato pericolo

 

Calcolo del Discomfort index
Temperatura Umidità
°C %
Premi il tasto ESEGUI per vedere il risultato qui sotto
Discomfort index
Descrizione del valore dell'indice:

Mappe previsionali del valore massimo giornaliero atteso.

15-01-2019

 

16-01-2019

 

17-01-2019