Centro funzionale
Notizie

21 ottobre 2021 - Monitoraggio acque sotterranee – piezometri e pozzi Solvay (aree interne ed esterne): composti organoalogenati
Interno stabilimento A giugno 2021, all’interno dello stabilimento, nel livello ...

20 ottobre 2021 - Le emissioni di polveri sottili dalla combustione delle biomasse. La differenza tra le classi di qualità delle stufe
Alcuni giorni fa Arpa Piemonte ha pubblicato i risultati della campagna di contr...

19 ottobre 2021 - Raggiunti i 36 giorni di superamento del limite di 50 microgrammi/m3 di PM10 a Torino
Nella giornata di ieri, 18 ottobre 2021, la stazione da traffico di Torino Rebau...

19 ottobre 2021 - Inquinamento nel bacino padano: resoconto della conferenza Life Prepair di Venezia
A Venezia, il 6 e il 7 ottobre scorsi, si è svolta la Miterm Conference di LIFE ...

16 ottobre 2021 - Villastellone, pubblicata la relazione sulla qualità dell'aria
E' stata pubblicata la relazione conclusiva relativa alla campagna di monitoragg...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

14/05/2021 E' online il video con le indicazioni di carattere generale per le escursioni primaverili

19/03/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 21-22 marzo 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Glossario » C » CONDUZIONE
 

Glossario

CONDUZIONE

Meccanismo di propagazione del calore attraverso la collisione tra molecole.

Le molecole di un corpo surriscaldato sono in rapido movimento mentre quelle di un corpo freddo sono più stabili; con il contatto tra i due corpi a temperatura diversa, le molecole "calde" collidono (cioè si scontrano) con quelle "fredde", cedendo una parte del loro movimento e dando luogo ad un trasferimento di calore tra i due corpi: il risultato della collisione è un flusso di calore al corpo caldo al corpo freddo.

L'aria, essendo un fluido gassoso, ha meno potere conduttivo rispetto ai solidi e i liquidi; di conseguenza il riscaldamento per conduzione molecolare è abbastanza limitato e si arresta ai primi strati dell'atmosfera, quelli a contatto immediato con il suolo.