Centro funzionale
Notizie

16 ottobre 2021 - Villastellone, pubblicata la relazione sulla qualità dell'aria
E' stata pubblicata la relazione conclusiva relativa alla campagna di monitoragg...

14 ottobre 2021 - SARS-CoV-2 nelle acque reflue: è ora possibile individuare le varianti
La continua comparsa di nuove varianti di SARS-CoV-2 richiede un’attenta attivit...

14 ottobre 2021 - Controllo dei pellet in vendita: i risultati della campagna 2021
Il riscaldamento domestico che utilizza biomassa legnosa rappresenta uno dei pri...

12 ottobre 2021 - Allerta rossa del 3 - 5 ottobre: pubblicato il rapporto d'evento
Nella giornata di lunedì 4 ottobre scorso una vasta saccatura di origine nord-at...

12 ottobre 2021 - Estate 2021 calda e secca
In Piemonte l’estate 2021 ha avuto una temperatura media di 18.7°C, con un’anoma...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

14/05/2021 E' online il video con le indicazioni di carattere generale per le escursioni primaverili

19/03/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 21-22 marzo 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Approfondimenti » Vigilanza Meteo » Incendi boschivi » Livelli pericolo
 

Livelli di pericolo

L’output dell’indice FWI è un valore numerico che, al fine di rendere esecutiva la previsione del pericolo incendio, deve essere identificato con un livello di pericolo. Per questo motivo i valori di FWI devono essere rapportati con il livello di pericolo incendio ottenuto utilizzando una suddivisione in classi.


Ai fini operativi è stato deciso di suddividere il pericolo in 5 LIVELLI:

• molto basso

• basso

• moderato

• elevato

• molto elevato

 

 

Le soglie di FWI, che definiscono le classi, sono state stabilite utilizzando la metodologia descritta da Van Wagner (1987).
I dati di partenza, utilizzati per la definizione delle classi di allerta, sono i valori storici di FWI calcolati a partire dai dati di temperatura, umidità relativa, velocità del vento e precipitazione cumulata registrati giornalmente alle 12 UTC e relativi periodo 2002-2006. All'interno della sequenza di FWI ottenuta, si deve decidere il numero di giorni che dovrebbero essere permessi in una stagione in media, in cui il rischio incendi sia “molto elevato” ed impostare il limite più basso della classe “molto elevato”.

 

 

 

 

 

 

 

    Vai alle mappe del pericolo previsto