Centro funzionale
Notizie

24 gennaio 2020 - Polveri sahariane sul Piemonte
Negli ultimi due giorni il nordovest italiano è stato interessato da un fenomeno...

24 gennaio 2020 - Nuove nevicate più intense su Alpi Liguri, pericolo valanghe in aumento
Sui settori occidentali e meridionali le nevicate dello scorso fine settimana po...

23 gennaio 2020 - Sabato nuvoloso, domenica stabile e abbastanza soleggiato. Il video per l'escursionista
Nubi e qualche nevicata sul basso Piemonte sabato mattina, poi più stabile e sol...

21 gennaio 2020 - Al via controlli sul pellet da parte di Arpa e Carabinieri del Nucleo Forestale
Una task force con 10 squadre in campo per passare al setaccio i materiali combu...

17 gennaio 2020 - Bollettino valanghe: nuovi lastroni, piccoli ma suscettibili al debole sovraccarico
La settimana è stata caratterizzata da condizioni di bel tempo fino a venerdì de...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

24/01/2020 E' online il video con le condizioni di innevamento in Piemonte per il fine settimana del 25-26 Gennaio 2020

23/01/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 25-26 Gennaio 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Approfondimenti » Meteo » Strumenti di osservazione » Wind profiler
 

WIND PROFILER LAP3000

Il Wind Profiler (modello Vaisala LAP3000) è una strumentazione di telerilevamento basata sul principio del radar Doppler, che quindi emette impulsi elettromagnetici ad una frequenza di 915 Mhz verso l'alto in certe direzioni: questi impulsi vengono riflessi dalle turbolenze dell’atmosfera, ed i segnali (echi radar) di ritorno allo strumento forniscono una stima della velocità e della direzione del vento, a varie quote sulla verticale.
Il sistema è stato installato da ARPA Piemonte sul tetto dell'edificio della Regione Piemonte - Assessorato all'Agricoltura - in Corso S. Uniti 21 a Torino, negli ultimi mesi del 2003, insieme al radiometro MTP5 (Fig.1).

Fig.1: installazione del Wind Profiler di Corso S.Uniti a Torino

I profili di vento rilevati da questa strumentazione sono di solito utilizzati come supporto dal meteorologo, sia in fase di analisi meteorologica locale (sulla zona urbana di Torino), sia nella formulazione di una previsione a “breve termine”.
Inoltre servono, insieme ai dati dei radiometri MTP5, per analizzare le condizioni di stabilità atmosferica nella bassa troposfera, e perciò in studi di inquinamento dell’aria e di dispersione degli inquinanti.

Nella prima fase dell’attività di studio di tale strumentazione è stato analizzato ed ottimizzato il sistema di scansione ed acquisizione: erano presenti due scansioni, una primaria ed una secondaria, con caratteristiche differenti.
Si è poi in seguito impostata la sola scansione primaria dello strumento in modo da permettere la creazione di profili verticali di velocità e direzione orizzontale del vento, e di velocità verticale, con risoluzione spaziale di 100 m, fino a 3000 m ASL (cioè a partire dalla quota alla quale è installato lo strumento = 277 m slm.).
Attualmente i dati principali sono archiviati con un tempo di campionamento di 15 minuti, ma esiste anche un archivio di misurazioni con un campionamento di 30 minuti (Fig.2).

Fig. 2: esempio di visualizzazione di un profilo di vento del Wind Profiler