Centro funzionale
Notizie

14 ottobre 2021 - SARS-CoV-2 nelle acque reflue: è ora possibile individuare le varianti
La continua comparsa di nuove varianti di SARS-CoV-2 richiede un’attenta attivit...

14 ottobre 2021 - Controllo dei pellet in vendita: i risultati della campagna 2021
Il riscaldamento domestico che utilizza biomassa legnosa rappresenta uno dei pri...

12 ottobre 2021 - Allerta rossa del 3 - 5 ottobre: pubblicato il rapporto d'evento
Nella giornata di lunedì 4 ottobre scorso una vasta saccatura di origine nord-at...

12 ottobre 2021 - Estate 2021 calda e secca
In Piemonte l’estate 2021 ha avuto una temperatura media di 18.7°C, con un’anoma...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

14/05/2021 E' online il video con le indicazioni di carattere generale per le escursioni primaverili

19/03/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 21-22 marzo 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Approfondimenti » Effetti sulla salute » I raggi ultravioletti » Il ruolo di Arpa
 
I raggi ultravioletti


Il ruolo di Arpa

La radiazione ultravioletta è uno dei più importanti agenti fisici di rischio per la popolazione e, pertanto, rientra nei compiti istituzionali di Arpa il monitoraggio di questo tipo di radiazione per valutare e prevenire situazioni di rischio per esposizioni ambientali.

 

A tale scopo, Arpa Piemonte ha messo a punto una rete di monitoraggio dell’indice UV costituita da tre radiometri a banda larga integrati in postazioni della propria rete meteo. Attualmente i radiometri sono installati presso le stazioni di Pallanza (VB), Sestriere (TO) e Ivrea (TO).

 

Oltre alle misure di UV ambientale, Arpa svolge un’attività di previsione dell’indice UV sul territorio regionale. I valori di indice UV sono calcolati, attraverso un modello di trasferimento radiativo, su 2500 punti del territorio regionale, tenendo conto dei valori previsti di albedo e di Ozono colonnare.
I singoli valori così determinati sono quindi stati raggruppati in tre aree principali dipendenti dall’altitudine: zone di pianura e collina, zone montane di media e bassa valle e zone di alta montagna.

 
Le previsioni di Indice UV sull'intero territorio regionale sono prodotte in condizioni di cielo sereno a mezzogiorno, come raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, e pubblicate su un bollettino giornaliero disponibile sul sito di Arpa.

Su tale bollettino, oltre alle previsioni di Indice UV in condizioni di cielo sereno, per alcune località sul territorio regionale, vengono emesse le previsioni di Indice UV anche in funzione della copertura nuvolosa prevista.

 

Arpa svolge inoltre una attività di controllo, a supporto degli Enti Locali, sulle emissioni di sorgenti artificiali di radiazione UV, al fine di verificarne la conformità alle norme tecniche di settore e di valutare l'esposizione degli utilizzatori e dei lavoratori ai sensi del d.l.gs. 81/2008.

In particolare, a partire dal 2009, sono state effettuate misure delle emissioni delle lampade abbronzanti presso alcuni centri estetici sul territorio regionale,  sia su richiesta della Procura della Repubblica di Torino, sia all'interno di un progetto di ricerca finanziato dalla Regione Piemonte e coordinato dall'ASL di Novara ("Predisposizione di modelli operativi di vigilanza nei centri solarium attraverso la verifica del corretto funzionamento delle apparecchiature UV"). La campagna di misura eseguita negli anni 2010-2011 è stata oggetto di pubblicazione sulla rivista internazionale Health Physics.

Questa attività di monitoraggio è tutt'ora in corso per mezzo di misure programmate annualmente con i Servizi di Igiene Pubblica delle Asl regionali.