Centro funzionale
Notizie

10 ottobre 2019 - Bel tempo in montagna nel fine settimana
L'alta pressione ancora presente sul bacino del Mediterraneo manterrà condizioni...

10 ottobre 2019 - Qualità dell’aria e clima: una sfida odierna con lo sguardo al futuro
Si è svolto oggi a Torino il convegno “Aria e Clima: sfide odierne e prospettive...

3 ottobre 2019 - Tempo bello sabato, più nuvoloso domenica
Nella giornata di sabato intense correnti da nordovest in quota ci garantiranno ...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

10/10/2019 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 12-13 ottobre 2019


17/05/2019 Disponibili le elaborazioni dei 'Gradi Giorno' per la stagione invernale 2018/2019

10/05/2019 E' online il video con le condizioni di innevamento in Piemonte e le indicazioni di carattere generale per le escursioni primaverili

21/12/2018 Avviato progetto MISTRAL per la realizzazione del portale della meteorologia italiana

06/07/2018 Realizzato un nuovo servizio di 'richiesta automatica dei dati idro-meteorologici orari'


FAQ » faq-clima
 

MeteoMeteo NeveNeve ClimaClima AcquaAcqua AriaAria TerremotiTerremoti

Quando una precipitazione può essere definita eccezionale (facendo riferimento ai mm di acqua caduti ed ai giorni piovosi del mese)?

 R.: la dicitura "eccezionale" non può essere utilizzata per dare una corretta definizione della quantità di precipitazione registrata o prevista e non è infatti presente nella scala di intensità delle precipitazioni utilizzata (che va dal debole al molto forte). Si tratterebbe infatti di fare un'analisi statistica degli eventi e definire il "Tempo di ritorno", cioè il tempo medio di attesa (in anni) stimato tra l’occorrere di un determinato evento ed il successivo con medesime caratteristiche. Ciò implica che a Tempi di ritorno (Tr) maggiori corrispondano eventi più rari, caratterizzati da precipitazioni di intensità molto elevate, ed in base a queste analisi e valutazioni a posteriori è possibile definire un evento precipitativo più o meno eccezionale.