Le precipitazioni intense in Piemonte

copertina precipitazioni Piemonte

Prolungati periodi siccitosi intercalati da intensi eventi alluvionali che si sono verificati nelle Alpi occidentali negli anni recenti, unite alle previsioni dei modelli climatologici riguardo all’aumento della probabilità di eventi estremi (alluvioni e siccità) nell’area Mediterranea, inducono a studiare attentamente la climatologia delle precipitazioni. La ricerca di trend nelle serie storiche di eventi estremi è pertanto diventata un tema di particolare interesse, sia perché la loro presenza potrebbe rappresentare un segnale del cambiamento climatico in atto, sia perché la conoscenza dell’evoluzione nel tempo può diventare uno strumento di supporto nella definizione di possibili scenari futuri, nella pianificazione e nella gestione delle risorse di un territorio.

Al fine di fornire un contributo nella comprensione di questi fenomeni nel presente studio si è provveduto a ricostruire lunghe serie temporali di precipitazioni brevi ed intense disponibili sul territorio del Piemonte attraverso il recupero e la raccolta dei dati cartacei, la loro digitalizzazione e validazione; su queste serie temporali sono poi state applicate tecniche di analisi statistica per verificare il comportamento nel tempo degli eventi piovosi estremi. Sulla base dei risultati ottenuti si è poi potuto affrontare il tema dell’aggiornamento dell’atlante delle precipitazioni intense con cui determinare le linee segnalatrici di possibilità pluviometrica.

Il primo atlante veniva realizzato nel 1998 utilizzando le misure di precipitazione rilevate tra il 1928 e il 1985 dalle stazioni meccaniche dal Servizio Idrografico e Mareografico Nazionale (SIMN). Lo sviluppo di reti meteorologiche automatiche avvenuto negli ultimi vent'anni consente oggi di disporre di un’informazione pluviometrica di maggior dettaglio spazio-temporale rispetto al passato.

L’atlante riveste una grande importanza in numerosi problemi di ingegneria, quali ad esempio la progettazione di interventi di opere idrauliche e di difesa del territorio oltre che nelle attività di monitoraggio del Centro Funzionale per caratterizzare la magnitudo delle precipitazioni in corso e valutarne i possibili effetti.

ISBN 978-88-7479-124-8
Scarica la pubblicazione (versione bassa risoluzione Mb 2,1)
Capitolo 1 (versione alta risoluzione Mb 4,8)
Capitolo 2 (versione alta risoluzione Mb 9,6)
Capitolo 3 (versione alta risoluzione Mb 2,6)

Il volume è disponibile in formato cartaceo contattando l'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico

archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it