Terminata la stagione balneare in Piemonte. Tutte le zone monitorate sono risultate balneabili

25 settembre 2013

Con il mese di settembre si conclude la stagione balneare 2013 che vede la totalità delle acque di balneazione del Piemonte balneabili.

Nel periodo che va da aprile a settembre, sono state monitorate 95 zone nelle province del Verbano Cusio Ossola e Novara (Lago Maggiore, Lago d'Orta, Lago di Mergozzo, Torrenti Cannobino e San Bernardino), nella provincia di Biella (Lago Viverone) e di Torino (Lago di Avigliana, Lago Sirio, Lago Candia).
I campioni prelevati sono stati complessivamente 871.
In base a quanto stabilito dal Decreto attuativo 30/03/2010 le attività di controllo delle acque di balneazione hanno previsto la valutazione di due parametri batteriologici: Escherichia coli ed Enterococchi intestinali.
E' stato inoltre condotto uno specifico monitoraggio sul Lago Maggiore, sul Lago di Viverone, sul Lago Siro, sul Lago di Avigliana e sul lago di Candia per consentire un’individuazione tempestiva dei rischi per la salute connessi alla possibile presenza di tossine prodotte da Cianobatteri ed adottare immediate misure precauzionali al fine di prevenire l’esposizione dei bagnanti, così come predisposto dall’ Art.11 D.Lgs.116/08.
In nessuna zona controllata è stata rilevata la presenza di tossine.
Il monitoraggio ed il relativo aggiornamento tempestivo dei dati analitici riprenderanno nel mese di aprile del 2014 in tempo utile per l’inizio della nuova stagione che inizierà a maggio.

Per approfondimenti consulta la sezione http://www.arpa.piemonte.it/approfondimenti/temi-ambientali/acqua/acque-di-balneazione

archiviato sotto: , , ,

 

 

 

 

 

Abbiamobisognodite

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it