Laboratorio del Dipartimento di Alessandria aperto nel fine settimana

16 ottobre 2014

Il Dipartimento Arpa di Alessandria ha disposto l’apertura straordinaria del Laboratorio nei giorni di sabato 18 e domenica 19 ottobre.
La decisone è stata presa per garantire l’esecuzione di eventuali analisi sui campioni di acqua degli acquedotti.
I campioni saranno prelevati dall’ASL e le analisi saranno volte a verificare la potabilità dell’acqua erogata dalle reti idriche, in più zone danneggiate dagli effetti dell’alluvione che nei giorni scorsi ha colpito parte dei Comuni della provincia di Alessandria.

La situazione in provincia di Alessandria non è ancora tornata alla normalità: sono 41 mila le persone che da lunedì 13 ottobre non dispongono di acqua, fra potabile e non potabile, soprattutto nel Novese, nel Tortonese e nell’Ovadese.

La situazione più difficile si registra a Novi Ligure, dove ci si approvvigiona con le cisterne collocate in diversi punti della città, anche perché le analisi rilevano ancora alluminio e ferro oltre la norma.

Oltre che a Novi Ligure, in tanti paesi la Protezione Civile raccomanda di non usare l'acqua del rubinetto per bere o per cucinare, in particolare nei comuni Pozzolo Formigaro, Borghetto Borbera e Castelletto d'Orba, mentre a seguito della rottura di tubazioni provocata da frane si subiscono disservizi nelle frazioni di Gavi, ancora a Novi Ligure tra via Gavi e Strada Tassarolo, a Garbagna e Avolasca.

Le piogge sono cessate ma si moltiplicano le frane e i cedimenti stradali specialmente nella bassa val Borbera.

Altro dato che dà l’idea dell’emergenza che c’è stata è il numero, da lunedì, delle richieste di intervento rivolte alla centrale operativa della Questura: sono state 2200.

archiviato sotto: , , , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it