La stazione di monitoraggio multiparametrico del Monte Rocciamelone

20 ottobre 2016

Il 7 ottobre è stata completata l'installazione della stazione di monitoraggio multiparametrico lungo la cresta Sud del Monte Rocciamelone a circa 3150 m di quota realizzata nell'ambito del progetto europeo Italia-Francia "PrèvRiskHauteMontagne".

Grazie alle buone condizioni meteorologiche ed all'impegno delle ditte fornitrici è stato possibile portare a termine l'impresa che, in considerazione delle caratteristiche morfo-climatiche e dei tempi ristretti per l'esecuzione, ha rappresentato una vera e propria sfida.

La GEORICERCHE s.r.l. (Due Carrare, PD), incaricata per le operazioni di cantiere, ha eseguito le perforazioni verticali in roccia per l'installazione della sonda DMS (Differential Monitoring of Stability) fornita dalla C.S.G. s.r.l. (Ricaldone, AL). Tutte le attività di cantiere sono state necessariamente gestite con l'elicottero.

La sonda, lunga 30 m, è dotata di 30 sensori di temperatura, 30 inclinometri, 2 accelerometri triassiali e 1 piezometro ed ha l'obiettivo di monitorare i movimenti di versante legati alla evoluzione della frana attivatasi lungo la cresta Sud nel 2006-2007. La stazione è dotata anche di un sensore per la misura della temperatura dell'aria e nel corso del monitoraggio verranno analizzate le relazioni tra le temperature, sia in aria che in roccia, e la deformazione dell'ammasso roccioso, implementando il monitoraggio superficiale che Arpa conduce dal 2007 nel tratto compreso tra le quote 3300 m (croce di ferro) e 2850 m (rif. Cà d'Asti).  

Per raccontare le varie fasi della installazione, Arpa Piemonte ha realizzato un breve filmato che pubblica oggi in occasione dell'evento nazionale della Settimana del Pianeta Terra dedicato alla promozione delle Geoscienze.

 

Approfondimenti

- Nuova stazione di monitoraggio al Rocciamelone
-
Monitoraggio delle frane
- Monitoraggio del permafrost
- Monitoraggio del M. Rocciamelone
- Progetto ALCOTRA "PrèvRiskHauteMontagne"

archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it