Inquinamento del Rio Rilate a Montechiaro d’Asti e relativi accertamenti

28 gennaio 2013

Nel febbraio 2012 è stato operato un intervento da parte del Dipartimento Arpa di Asti nel comune di Montechiaro d’Asti per un fenomeno d’inquinamento da idrocarburi di origine petrolifera e solventi aromatici del Rio Rilate, causato dalla perdita di una cisterna di una ditta ubicata nei pressi del corso d’acqua.

Lo stesso Dipartimento, con il supporto del Laboratorio Arpa di Alessandria, nei mesi successivi ha seguito e controllato le relative operazioni di bonifica che hanno portato:

-     nel luglio 2012 a rilevare, nel Rio Rilate, la mancata presenza d’inquinanti;

-     nell’ottobre 2012 a rilevare, sul terreno a ”fondo scavo” sotto la cisterna incriminata, valori inferiori alle CSC (Concentrazioni Soglia di Contaminazione) stabilite dal D.Lgs. 152/06 e s.m.i., sia per l’uso industriale del suolo, sia per l’uso residenziale.

Pertanto le indagini in sito sono state ritenute concluse sia riguardo la matrice “acqua” sia la matrice “suolo”.

archiviato sotto: , , , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it