Incendio sul Monte Musinè. Arpa sul posto per i controlli sull'aria

16 marzo 2021
Ieri, 15 marzo 2021, si è sviluppato un incendio che ha interessato il Monte Musinè all'imbocco della Val di Susa (To).

L’incendio, di vaste dimensioni, è iniziato ieri pomeriggio intorno alle 15; sul posto diverse squadre dei Vigili del Fuoco e aerei antincendio impegnati a domare le fiamme.

Nella mattina odierna i tecnici di Arpa hanno effettuato alcune misure da campo nel territorio dei comuni di Casellette e Val della Torre senza rilevare concentrazioni di sostanze inquinanti, riconducibili alla combustione di biomassa legnosa, in incremento significativo rispetto alle condizioni normali, grazie alla dispersione favorita dalle folate di vento.

Al fine di valutare la presenza di polveri collegate all’odore percepibile fin dalla nottata nella città di Torino, sono anche state valutate le rilevazioni delle stazioni della rete di monitoraggio regionale di qualità dell'aria. La selezione delle stazioni potenzialmente interessate dalla ricaduta delle sostanze incombuste dell’incendio è partita dall’elaborazione dei dati anemometrici. L’analisi ha evidenziato una direzione prevalente dei venti che interessa la zona sud di Torino.

Valutando i dati del PM10 della stazione  di Torino – Rubino, si è registrato stamattina, tra le ore 4:00 e 5:00, un picco di PM10 fino a 43 microgrammi/mc, come riportato in figura. Stesso andamento si rileva per il parametro PM2.5, con un picco pari a 42 microgrammi/mc. Poichè le prime ore mattutine sono quelle in cui si hanno i valori minimi di polveri i valori riscontrati sono attribuibili all’incendio. Nelle ore successive la concentrazione delle polveri è diminuita seguendo, finora, la consueta modulazione giornaliera.

Incendio Musinè_PM10

 

archiviato sotto: , , , ,

 

 

 

 

 

Abbiamobisognodite

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it