I livelli di esposizione a radiazione ultravioletta nell’uso di lampade abbronzanti: i dati di un’indagine di Arpa

13 agosto 2014

Nel corso del 2013 Arpa Piemonte ha ripetuto una estesa campagna di misure sulle esposizioni a radiazione UV dovute all’uso di solarium, nell’ambito di una attività di controllo programmata con i Servizi di Igiene e Sanità Pubblica (SISP) delle Asl piemontesi.

I risultati dell’indagine hanno confermato una diffusa non conformità delle apparecchiature controllate rispetto agli standard imposti dalla normativa tecnica e richiamati da uno specifico decreto del MISE, di concerto col Ministero della Salute (DM 110/2011).
Delle 128 apparecchiature oggetto delle misure di irradianza ultravioletta, solo 42 (circa il 33%) sono risultate conformi alla normativa mentre per le restanti 86 si sono rilevati livelli di emissione superiori ai valori di riferimento.

Le emissioni ultraviolette da lampade per uso estetico sono state recentemente classificate dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC – International Agency for Reasearch on Cancer) quali agenti cancerogeni (classe I).
L’utilizzo di apparecchiature non conformi e con emissioni ultraviolette superiori ai valori di riferimento rappresenta, pertanto, un significativo fattore di rischio per la popolazione.

Consulta la relazione

Contenuti correlati
Radiazione ottica

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it