Crolli dalle Rocche delle Vallette ad Ormea

5 dicembre 2019

Ad Ormea (CN), in località Ponte dei Sospiri, il movimento franoso monitorato da Arpa ha manifestato, nella serata di sabato 23 novembre, un’importante attivazione. Un grosso masso di circa 50 metri cubi di volume, più altri blocchi di minori dimensioni, si sono staccati dall’ammasso roccioso disarticolato posto alla base delle Rocche delle Vallette e sono precipitati a valle arrestandosi all’interno del vallo che era stato realizzato dopo l’alluvione del novembre 2016.
Nella primavera del 2015, a seguito di una segnalazione di pericolo da parte di Regione e Comune, Arpa aveva predisposto sull’ammasso roccioso un sistema di monitoraggio manuale delle fratture presenti, che aveva messo in luce il progressivo ampliamento delle stesse, in particolare a seguito di precipitazioni importanti.
Nel corso del 2019 sono stati aggiunti strumenti di misura automati e in continuo i cui dati sono visionabili

OrmeaPanoramica.JPG
Panoramica della zona

direttamente anche dall’Amministrazione comunale. Di questi, quelli a controllo dei torrioni rocciosi a monte non evidenziano fortunatamente movimenti significativi, mentre il fessurimetro posizionato all’interno della principale frattura ha manifestato un primo incremento di circa 1 cm con le precipitazioni di fine ottobre, per poi da metà novembre evidenziare un ampliamento progressivo che nella giornata di sabato 23 novembre, dopo un ulteriore incremento di circa 6 cm, ha portato al crollo dei massi sui quali erano effettuate le misure di spostamento.

I sopralluoghi condotti i giorni successivi hanno permesso di verificare la situazione del versante evidenziando la condizione altamente precaria di alcuni massi di volumetria anche superiore a quello franato; per tale motivo sono stati eseguiti lavori di disgaggio che hanno favorito la caduta in condizione controllata delle porzioni rocciose rimaste. A breve Arpa interverrà per ripristinare il sistema di controllo.

 

 

 

archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it