Come difendersi dal greenwashing. Due incontri in biblioteca

7 luglio 2023

Il consumatore responsabile dev’essere in grado di capire, senza margine di incertezza, in cosa consiste di preciso il vantaggio ambientale dichiarato nella pubblicità di un prodotto. Ma è davvero così? Secondo uno studio della Commissione Europea (SWD2022 85 final), nel 2020 più del 53,3% delle indicazioni su ambiente e clima fornite sulle etichette di numerosi prodotti erano vaghe o ingannevoli, mentre il 40% risultavano essere infondate. 

Eco, green, naturale, impatto zero sono espressioni generiche che la Commissione Europea vuole regolamentare con il nuovo progetto di Direttiva sull'attestazione e sulla comunicazione delle asserzioni ambientali esplicite (green claims).
La consultazione pubblica per raccogliere suggerimenti sulla direttiva si conclude a giorni. La direttiva mira anche a chiarire quali sono le etichette ecologiche e le certificazioni ambientali affidabili, indipendenti, trasparenti e verificabili (come ad esempio Ecolabel EU ed EMAS) per aiutare il consumatore a compiere scelte sostenibili.

Per parlare di questo e altro ancora Arpa Piemonte organizza due incontri in collaborazione con il Settore Biblioteche di Torino rivolte a cittadini/consumatori al fine di scoprire come smascherare il cosiddetto greenwashing, ovvero quell’operazione volta ad ammantare la comunicazione commerciale di promesse ecologiche, che non reggono a un approfondito esame di merito.

Le pratiche aziendali collegate al greenwashing possono costituire  presupposto di truffa, concorrenza sleale, pubblicità ingannevole o anche solo confusione del mercato e dei consumatori.

Gli incontri si terranno alla Biblioteca Civica Centrale di Torino in via della Cittadella 5 nei giorni:

  • martedì 11 luglio ore 18.00
  • giovedì 20 luglio ore 10.30

GreenWashing_biblo

Dall'11 al 20 luglio sarà anche possibile visitare la mostra dedicata al marchio pubblico ecologico Ecolabel EU.

 

 

 

 

 

Abbiamobisognodite

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it