Chiazze oleose sul Po: gli esiti delle analisi chimiche

23 febbraio 2021

Le analisi chimiche effettute dai laboratori di Arpa sui campioni di acqua del fiume Po, che aveva destato preoccupazione nei cittadini per la presenza di una chiazza oleosa negli scorsi giorni, nel tratto tra Moncalieri e Torino, hanno consentito di confermare la presenza sulla superficie del fiume di tracce idrocarburi riconducibili ad uno sversamento di gasolio. 

Nel campione d'acqua che visivamente presentava la maggior irridescenza sono state rilevate concentrazioni di idrocarburi "pesanti" di circa 50 microgrammi/litro. 

Lo sversamento illecito, doloso o accidentale di questo combustibile  nelle acque è probabilmente avvenuto nella notte tra il 17 e il 18 febbraio in una area posta a monte di Moncalieri. Grazie alla diluizione della chiazza d'olio dovuta alla portata d'acqua del fiume  ed alla degradazione operata dalla luce solare  lo strato oleoso superficiale  è scomparso alla vista precipitando  nei sedimenti o aderendo alle superfici litoidi del fiume.

Nelle giornate successive il fenomeno non si è più presentato avvalorando l'ipotesi circa la sua origine puntuale e limitata.

Gli esiti analitici nel dettaglio

Gsiti analitici per la determinazione di idrocarburi (campione  prelevato a Moncalieri giovedì 18 febbraio 2021):

Idrocarburi frazione volatile  < 0.05 mg/l
Idrocarburi frazione estraibile  = 0.05 mg/l

L'analisi qualitativa condotta sull'estratto ha confermato la presenza di idrocarburi compresi tra  C12 e C25, con una prevalenza della componente caratteristica degli oli combustibili.

Gli altri campioni presentano valori inferiori ai limiti di quantificazione analitica (0.05 mg/l)

 

archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it