Siti contaminati

Ultima modifica 18 marzo 2013

Il Dipartimento di Alessandria interviene nelle situazioni di contaminazione che possono essere accertate, durante le attività di controllo/monitoraggio del territorio oppure che si presentano a seguito di episodi di natura incidentale-occasionale.

Fornisce il supporto tecnico-scientifico agli Enti coinvolti nelle diverse fasi del procedimento e realizza le indagini analitiche e gli accertamenti tecnici necessari per la certificazione di avvenuta bonifica e ripristino ambientale del sito.

Nell’ambito delle procedure individuate dalla normativa, (Titolo V Parte Quarta del D. Lgs. 152/06 e s.m.i.), l’attività istruttoria prevede la valutazione dei progetti per le seguenti fasi:
1.    messa in sicurezza d’emergenza
2.    piano di caratterizzazione
3.    analisi di rischio sanitario ed ambientale e definizione delle CSR
4.    piani di monitoraggio
5.    progetto operativo di bonifica o messa in sicurezza, operativa o permanente

I siti in provincia di Alessandria sono attualmente 165, di cui escludendo i siti con iter concluso o con intervento non necessario,  71 sono da sottoporre ad intervento di bonifica. Per alcuni di questi sono effettivamente in corso gli interventi di bonifica, mentre altri sono ancora in fase di caratterizzazione e progettazione degli interventi.
I procedimenti riguardano industrie in attività, aree industriali dismesse, discariche in esercizio o chiuse e punti vendita carburanti.

Per maggiori informazioni su i dati ambientali dei procedimenti di bonifica inerenti la provincia di Alessandria consulta l’Anagrafe Regionale dei Siti Contaminati.

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it