Highlander

Highlander_logo progettoL'obiettivo generale di HIGHLANDER è sostenere una gestione più intelligente (ambientale ed economicamente sostenibile) delle terre nel loro mosaico di risorse naturali, usi del territorio, settori, attività e risorse umane, riducendo al contempo i rischi e sfruttando le opportunità poste dal cambiamento climatico e dalla sua variabilità .

HIGHLANDER ha tre principali obiettivi correlati:

  1. progettare e implementare un framework di dati, indicatori e strumenti multi-tematici, di ultima generazione, costantemente aggiornati, altamente dettagliati e armonizzati, dal monitoraggio remoto e in situ, strumenti analitici, modelli numerici fino agli algoritmi di machine learning.
  2. sfruttare appieno le capacità di HPC per generare, post-processare, ospitare, distribuire e rendere accessibili e sfruttabili da più utenti sia dati, indicatori e strumenti esistenti e di nuova generazione in servizi basati su HPC che consentono l'integrazione delle informazioni stesse nelle decisioni, strategie e piani a diverse scale interaziendali temporali e livelli settoriali.
  3. garantire la funzionalità a lungo termine dei servizi creati grazie al coinvolgimento di utenti reali durante il progetto. Enormi quantità di dati di input raccolti e utilizzati in HIGHLANDER provengono da set di dati geospaziali e non geospaziali. Da questi, nuovi dati, indicatori e strumenti saranno generati, armonizzati e resi disponibili per essere poi efficacemente sfruttati da più utenti finali, ad esempio agricoltori e loro associazioni, gestori di foreste / ecosistemi, fornitori di servizi idrici, imprenditori, fornitori di servizi, responsabili politici, professionisti, educatori, ricercatori, governo.

 

Highlander_paesaggio

I servizi previsti sono:

  • un portale nazionale di dati aperti sui pericoli legati al clima.
  • una serie di " applicazioni a valle " illustrative , volte principalmente ad aumentare la consapevolezza degli utenti in merito al grande potenziale delle informazioni fornite e alla loro capacità di elaborare e utilizzare ulteriormente i dati;
  • implementazione di una catena di operazioni che generano direttamente le informazioni richieste dall'utente attraverso un pacchetto personalizzato.

Il consorzio di partner definirà politiche di dati aperti per i dati raccolti o appena generati al fine di definire una normativa nazionale e il loro riutilizzo.

Inoltre, questo portale sarà integrato nel portale europeo dei dati per raggiungere il massimo livello di visibilità attraverso una sinergia paneuropea.

Data chiusura progetto

ottobre 2022

Partner

  • DEDAGROUP Public Services S.r.l.
  • Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Piemonte
  • Agenzia Regionale per la Prevenzione, l'Ambiente e l'Energia dell'Emilia-Romagna (Arpae Emilia-Romagna)
  • Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici
  • Università degli Studi della Tuscia
  • Fondazione Edmund Mach
  • CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI PROVINCIA DI TORINO C.I.A
  • ECMWF (attualmente subcontractor, in fase di aggregazione come partner)
  • CINECA
  • ATER

 

pagina web del progetto

 

Finanziamenti e tempistiche

Co-finanziato dal Connecting European Facilty Programme of the European Union

Grant agreement n° INEA/CEF/ICT/A2018/1815462

logo_Unione Europea

Ambito

Unione Europea

archiviato sotto: , ,

 

Abbiamobisognodite

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it