Centro funzionale
Notizie

22 marzo 2019 - Aumento dell'instabilità del manto nevoso per il rialzo dello zero termico
Continua questa anomala stagione invernale con una settimana trascorsa all'inseg...

22 marzo 2019 - #giornatamondialedellacqua: Non lasciamo nessuno indietro
Non lasciamo nessuno indietro (Leaving no one behind) è il tema di quest'anno pe...

21 marzo 2019 - Intervento di Arpa nel Torrente Cervetto di Vercelli. Gli esiti delle analisi
Il 13 febbraio scorso Arpa Piemonte, congiuntamente ai Vigili Urbani, era interv...

15 marzo 2019 - Instabilità del manto nevoso per aumento dello zero termico. Il video del pericolo valanghe
Continua questa anomala stagione invernale caratterizzata da scarse nevicate e r...

15 marzo 2019 - Concorso le scuole. Un video per la Climate song
Molte sono le iniziative di educazione ambientale che l'Agenzia ha avviato nel c...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

22/03/2019 E' online il video bollettino valanghe per il fine settimana del 23-24 marzo 2019

21/03/2019 E' online il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 23-24 marzo 2019 sulle montagne piemontesi


21/12/201 Avviato progetto MISTRAL per la realizzazione del portale della meteorologia italiana

06/07/2018 Realizzato un nuovo servizio di 'richiesta automatica dei dati idro-meteorologici orari'

30/10/2017 Disponibili nuovi OPEN DATA sul clima nella sezione dedicata


Tematismi » Neve » Incidenti da valanga
 

La struttura 'Idrologia ed effetti al suolo' di Arpa Piemonte svolge il monitoraggio degli incidenti da valanga con il supporto del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, del Collegio Regionale delle Guide Alpine e del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico.

Appena ricevuta la segnalazione di incidente, vengono eseguite indagini di terreno per analizzare il manto nevoso, raccogliere documentazione fotografica e informazioni sulla dinamica dell'incidente. La quantità e la qualità delle informazioni sono variabili caso per caso e direttamente proporzionali alla tempestività della segnalazione.

I dati ottenuti vengono elaborati anche a fini statistici, relativamente a tutto l’arco alpino italiano dall'AINEVA e presentati agli incontri annuali della Cisa-Ikar.

Le relazioni sui singoli incidenti, possono essere un valido aiuto per chi pratica attività scialpinistica sensu latu (sci alpinisti, snowboarders, ciaspolari) per comprendere meglio le condizioni nivologiche, ambientali e i fattori umani predisponenti i diversi incidenti (tipo di neve, stratigrafia, segnali dell'ambiente, vento, temperature, comportamento nella conduzione della escursione su pendii innevati, etc.).