Centro funzionale
Notizie

29 marzo 2020 - In arrivo piogge diffuse e nevicate in montagna con quota neve in progressivo calo
Nel pomeriggio odierno la discesa di una saccatura polare dalla Scandinavia vers...

24 marzo 2020 - Pubblicati i primi dati del 2019 sulla qualità dell’aria a Torino e provincia
 "Uno sguardo all'aria" curato da Città Metropolitana di Torino e da Arpa Piemon...

20 marzo 2020 - Inizio della primavera con forte diminuzione delle temperature
L’avvicinarsi di un minimo freddo dall’Europa nord-orientale nella giornata di d...

19 marzo 2020 - Video meteo dedicato agli escursionisti sospeso fino a fine emergenza
Alla luce delle disposizioni governative per l'emergenza del Coronavirus che l'I...

19 marzo 2020 - Febbraio 2020 caldo e secco
In Piemonte febbraio 2020 ha avuto una temperatura media di circa 5.5°C con un’a...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

13/03/2020 E' online il video con le attività del Servizio Nivologico di Arpa Piemonte durante l'emergenza sanitaria

19/03/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 21-22 marzo 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Tematismi » Aria » Previsioni » PM10 » Sospensione bollettino PM10
 

STIME PREVISIONALI DEL PM10 - BOLLETTINO SOSPESO

Con l'arrivo della primavera e della stagione calda aumentano le capacità dell'atmosfera di disperdere gli inquinanti e solo episodicamente si possono raggiungere valori di concentrazione del PM10 prossimi o superiori ai valori limite come invece accade nel periodo invernale.

Durante i mesi più freddi dell’anno infatti lo strato di atmosfera nel quale si  possono disperdere gli inquinanti è assai limitato, al massimo poche centinaia di metri, mentre in quelli più caldi l’altezza dello strato rimescolato può raggiungere anche i 2-3 chilometri. In queste ultime condizioni gli inquinanti presenti in atmosfera sono diluiti su un volume molto maggiore rispetto a quello del periodo invernale, e ciò fa sì che le loro concentrazioni in aria siano generalmente basse.


Pertanto il “Bollettino delle stime previsionali di PM10" è sospeso fino al prossimo mese di novembre.