Centro funzionale
Notizie

15 febbraio 2019 - Zero termico elevato, attenzione al pericolo valanghe nelle ore più calde
Dopo le nevicate di inizio febbraio e le condizioni ancora instabili a inizio se...

14 febbraio 2019 - Weekend all'insegna del bel tempo sul Piemonte. Il video per l’escursionista
Un anticiclone di origine africana centrato sull'Europa occidentale garantisce u...

13 febbraio 2019 - Intervento di Arpa nel Torrente Cervetto di Vercelli
Nella mattinata di oggi Arpa Piemonte è intervenuta in seguito a una segnalazion...

11 febbraio 2019 - Superati a Torino i 35 giorni di superamento del valore limite di 50microgrammi/m3 per il PM10
Sabato 9 febbraio la stazione da traffico di Torino Rebaudengo – una delle più c...

8 febbraio 2019 - Nel fine settimana pericolo valanghe 3-marcato sui settori occidentali e meridionali
Al termine delle intense nevicate dello scorso fine settimana sono stati registr...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

15/02/2019 E' online il video bollettino valanghe per il fine settimana del 16-17 Febbraio 2019

14/02/2019 E' online il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 16-17 Febbraio 2019 sulle montagne piemontesi


21/12/201 Avviato progetto MISTRAL per la realizzazione del portale della meteorologia italiana

06/07/2018 Realizzato un nuovo servizio di 'richiesta automatica dei dati idro-meteorologici orari'

30/10/2017 Disponibili nuovi OPEN DATA sul clima nella sezione dedicata


Tematismi » Aria » Protocollo antismog » protocollo antismog
 
Protocollo antismog


MISURE EMERGENZIALI

REPORT GIORNALIERO SUL PM10 A SUPPORTO DEL PROTOCOLLO OPERATIVO ANTISMOG

 

Il report riporta le concentrazioni medie giornaliere di PM10 misurate automaticamente e previste nelle stazioni idonee a rappresentare le zone edificate dei comuni in elenco, secondo quanto stabilito dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 57-7628 del 28 settembre 2018 "Integrazione alla DGR di Regione Piemonte del 20 ottobre 2017, n.42-5805 su “Prime misure di attuazione dell'Accordo di Programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento della qualità dell'aria nel Bacino Padano”.

Il report viene aggiornato tutti i giorni lavorativi entro le ore 12.

 

Il 'SEMAFORO' per l'attuazione della misura antismog è disponibile nella sezione 'Qualità dell'aria in Piemonte' del sito di Regione Piemonte: www.regione.piemonte.it 

 

 

VALORI OSSERVATI 
 
non superiori a 50 μg/m³
 
superiori a 50 μg/m³ e non superiori a 75 μg/m³
 
superiori a 75 μg/m³ e non superiori a 100 μg/m³
 
superiori a 100 μg/m³
 
non disponibili
 
VALORI PREVISTI
A
non superiori a 50 μg/m³
B
superiori a 50 μg/m³ e non superiori a 75 μg/m³
C
superiori a 75 μg/m³ e non superiori a 100 μg/m³
D
superiori a 100 μg/m³
 
non disponibili
 

I dati misurati dalle stazioni ed utilizzati per predisporre il report giornaliero sono consultabili nella sezione dedicata alle 'OSSERVAZIONI'.

Per la città di Torino il dato riportato nel report  rappresenta la media tra i valori misurati dalle stazioni di Torino Lingotto, Torino Rebaudengo e Beinasco (la stazione di Torino Rubino entra nel calcolo della media nel caso in cui una delle tre stazioni di riferimento non sia disponibile).

 

Le previsioni di concentrazione sono calcolate a partire dai risultati prodotti dal sistema modellistico di chimica e trasporto utilizzato operativamente da ARPA Piemonte.

I dati sono di regola sottoposti a validazione di primo livello e quindi passibili di variazioni a seguito di successive validazioni. 

 

Per maggiori dettagli e specifiche su come leggere il PROTOCOLLO OPERATIVO per l'attuazione delle misure temporanee omogenee, consulta il documento di spiegazione.

 

Per contrastare l'inquinamento atmosferico e migliorare la qualità dell'aria le Regioni Piemonte, Lombardia, Veneto e Emilia-Romagna,
hanno sottoscritto il 9 giugno 2017 un Accordo di Programma con il Ministero dell'Ambiente, per la realizzazione congiunta di una serie di misure addizionali di risanamento. Tra queste vi sono le misure temporanee al verificarsi di condizioni di perdurante accumulo ed aumento delle concentrazioni degli inquinanti correlate a condizioni meteo sfavorevoli alla loro dispersione.

 

Cosulta la mappa dei comuni con le limitazioni potenzialmente attive.