Centro funzionale
Notizie

29 maggio 2020 - I risultati del monitoraggio della qualità dell'aria a Govone
Sono qui disponibili i risultati della campagna di misura della qualità dell’ari...

27 maggio 2020 - 12 giugno presentazione dello stato dell'ambiente
Quest'anno la presentazione annuale dello stato dell'ambiente in Piemonte avverr...

27 maggio 2020 - Aprile 2020 caldo e secco
In Piemonte aprile 2020 ha avuto una temperatura media di circa 10°C, con un’ano...

17 maggio 2020 - Abbondanti piogge nella notte. Attesi aumenti dei livelli del Po a Torino
Il maltempo che sta interessando il Piemonte da qualche giorno ha portato nella ...

15 maggio 2020 - Prevista ancora instabilità, con rovesci e temporali sul Piemonte
Un minimo depressionario di origine atlantica, responsabile delle forti precipit...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

13/03/2020 E' online il video con le attività del Servizio Nivologico di Arpa Piemonte durante l'emergenza sanitaria

19/03/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 21-22 marzo 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Rischi » Valanghe » Pericolo valanghe » Previsioni
 

Dati aggiornati: 05-05-2020, entro le ore 16:00

06-05-2020 07-05-2020
 

Grado di pericolo 3-marcato su zone di confine di Alpi Graie e Pennine

 

Mattino

Pomeriggio

Naviga sulla mappa per maggiori dettagli.

BOLLETTINO REDATTO SULLA BASE DI INFORMAZIONI RIDOTTE Le precipitazioni nevose che durante i primi giorni di maggio hanno interessato le zone di confine centro-settentrionali determinano, oltre i 2200-2300m di quota, la possibilità di valanghe sia a lastroni sia di neve umida; la dimensione dei fenomeni è in generale media, ma sulle aree di confine di A. Graie e di A. Pennine oltre i 2400-2500m, dove i quantitativi di neve fresca sono più importanti, le valanghe possono raggiungere grandi dimensioni ed una maggiore diffusione. Sulle altre zone il manto nevoso è generalmente ben consolidato; tuttavia a causa del riscaldamento diurno, già a partire da metà mattina, è possibile l'innesco di isolate valanghe prevalentemente di neve bagnata dai pendii ripidi o estremamente ripidi non ancora scaricatisi che potrebbero interessare l'intero spessore del manto nevoso.
Legenda:

Consulta l'archivio:

Selezionare il giorno di interesse per scaricare il bollettino in formato pdf.

In verde i giorni con bollettino scaricabile.

 

 

 

 

 

Consulta PREVISIONI METEO