Centro funzionale
Notizie

21 ottobre 2021 - Monitoraggio acque sotterranee – piezometri e pozzi Solvay (aree interne ed esterne): composti organoalogenati
Interno stabilimento A giugno 2021, all’interno dello stabilimento, nel livello ...

20 ottobre 2021 - Le emissioni di polveri sottili dalla combustione delle biomasse. La differenza tra le classi di qualità delle stufe
Alcuni giorni fa Arpa Piemonte ha pubblicato i risultati della campagna di contr...

19 ottobre 2021 - Raggiunti i 36 giorni di superamento del limite di 50 microgrammi/m3 di PM10 a Torino
Nella giornata di ieri, 18 ottobre 2021, la stazione da traffico di Torino Rebau...

19 ottobre 2021 - Inquinamento nel bacino padano: resoconto della conferenza Life Prepair di Venezia
A Venezia, il 6 e il 7 ottobre scorsi, si è svolta la Miterm Conference di LIFE ...

16 ottobre 2021 - Villastellone, pubblicata la relazione sulla qualità dell'aria
E' stata pubblicata la relazione conclusiva relativa alla campagna di monitoragg...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

14/05/2021 E' online il video con le indicazioni di carattere generale per le escursioni primaverili

19/03/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 21-22 marzo 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Glossario » F » FOEHN
 

Glossario

FOEHN

Si tratta di un vento di caduta, che scende dalle montagne verso le valli alpine e le pianure adiacenti. È un vento caldo e secco, che si verifica quando una massa d’aria umida in movimento incontra un rilievo montuoso e riesce a superarlo. L’aria ascendente, nel versante  sopravento, diminuisce di temperatura e questo favorisce la condensazione dell’umidità presente, procurando nuvolosità estesa e precipitazioni anche consistenti: questo fenomeno prende il nome di "stau".
Non appena la massa d’aria, scavalcata la montagna, irrompe nella valle sottostante, scende di quota e la sua temperatura aumenta (circa 1°C ogni 100 m): la massa d’aria infatti, scendendo verso il basso, viene compressa (dall’aumento della pressione atmosferica) e così si riscalda (e si asciuga). La temperatura al suolo può salire di 10-20°C in poche ore. Allo stesso tempo l’aria ormai priva di umidità, scaricata sotto forma di precipitazioni nel versante sopravento, rende il cielo limpido e sereno nel versante sottovento.

L'aggettivo "favonico" significa "del foehn".

(Vedi anche l'articolo "Foehn a Novembre-2013").