Centro funzionale
Notizie

10 luglio 2020 - Dal pomeriggio previsti temporali anche di forte intensità. Allerta gialla
Il transito di una saccatura atlantica sull'arco alpino causa un aumento dell'in...

10 luglio 2020 - Maggio-giugno 2020: in 40 giorni fino a 500mm di pioggia. Il rapporto d'evento
Dopo un inizio di primavera relativamente asciutto dal 10 maggio, sul Piemonte, ...

3 luglio 2020 - Allerta arancione per temporali su cuneese e astigiano
Nel corso del pomeriggio odierno un minimo di pressione in quota transiterà sul ...

2 luglio 2020 - Persiste l’instabilità atmosferica sul Piemonte: allerta gialla per temporali oggi e domani
Ancora due giorni all’insegna dell’instabilità. Sono in formazione cumuli sempre...

30 giugno 2020 - Instabilità atmosferica in progressiva accentuazione dal pomeriggio odierno: allerta gialla per temporali
Le regioni alpine si trovano al confine di un campo di alta pressione di matrice...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

13/03/2020 E' online il video con le attività del Servizio Nivologico di Arpa Piemonte durante l'emergenza sanitaria

19/03/2020 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 21-22 marzo 2020


19/11/2019 Disponibile il Rendiconto nivometrico della stagione invernale 2018/2019


Glossario » A » ACCUMULO DI NEVE
 

Glossario

ACCUMULO DI NEVE

Risultato del trasporto di neve ad opera del vento. Strato di neve più o meno spesso accumulato in una zona al riparo dal vento. Le principali zone di accumulo si localizzano sui pendii vicini alle creste, nei canaloni, nelle conche o in corrispondenza dei cambi di pendenza.
Spiegazione più dettagliata: nella neve trasportata dal vento, i cristalli vengono frantumati dalrotolamento, dalla saltazione e dai movimenti dal basso in alto e viceversa; di conseguenza la loro dimensione si riduce fino al 10-20% di quella originaria. Depositandosi i grani sono pressati gli uni contro gli altri e questo fa sì che, soprattutto nei pendii sottovento, si trovino strati di neve ventata a elevata densità. La neve ha dei legami interni, ma può anche essere ancora soffice. (cfr.:"I Bollettini Valanghe AINEVA - Guida all'interpretazione")