Centro funzionale
Notizie

13 settembre 2019 - Controlli Arpa presso azienda in A.I.A. nel comune di Carbonara Scrivia
Continuano le attività di Arpa Piemonte in alcuni comuni della provincia di Ales...

12 settembre 2019 - Fine settimana in prevalenza soleggiato. Instabilità sui rilievi domenica pomeriggio - Il video per l'escursionista
Un'area di alta pressione presente sul bacino occidentale del Mediterraneo garan...

11 settembre 2019 - Bosco Marengo: i dati di qualità dell’aria in relazione con i dati di traffico veicolare
In accordo con l’amministrazione comunale di Bosco Marengo e la Provincia di Ale...

7 settembre 2019 - Nuova ondata di maltempo. Allerta gialla per temporali e rischio idrogeologico
Nel pomeriggio odierno la discesa di una saccatura atlantica dalla Germania vers...

5 settembre 2019 - Fine settimana di tempo variabile e ventoso
Sabato tempo piuttosto variabile in montgana, a causa della coda del maltempo at...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

05/09/2019 E' on-line il nuovo VIDEO sulla previsione meteorologica per il fine settimana del 14-15 settembre 2019


17/05/2019 Disponibili le elaborazioni dei 'Gradi Giorno' per la stagione invernale 2018/2019

10/05/2019 E' online il video con le condizioni di innevamento in Piemonte e le indicazioni di carattere generale per le escursioni primaverili

21/12/2018 Avviato progetto MISTRAL per la realizzazione del portale della meteorologia italiana

06/07/2018 Realizzato un nuovo servizio di 'richiesta automatica dei dati idro-meteorologici orari'


Centro funzionale » Il sistema dei centri funzionali
 

Il sistema dei Centri Funzionali

Il Dipartimento di Protezione Civile e la rete dei Centri Funzionali delle Regioni sono gli attori principali del complesso sistema di allerta nazionale. Il fine di tale sistema è quello di allertare e attivare il Servizio Nazionale della Protezione Civile ai diversi livelli territoriali.

 
La Rete dei Centri Funzionali è costituita dal Centro Funzionale centrale, presso il Dipartimento della Protezione Civile a Roma, e dai Centri Funzionali decentrati (uno per ogni Regione o Provincia autonoma). Ogni Centro Funzionale svolge attività di previsione, monitoraggio e sorveglianza in tempo reale dei fenomeni meteorologici con la conseguente valutazione degli effetti previsti a salvaguardia dell'incolumità della popolazione e dei beni in un determinato territorio, concorrendo, insieme al Dipartimento della Protezione Civile e alle Regioni, alla gestione del Sistema di allertamento nazionale.

 

L’attività della rete dei Centri Funzionali. Ogni Centro Funzionale ha il compito di raccogliere e condividere con l’intera rete dei Centri una serie di dati ed informazioni provenienti da diverse piattaforme tecnologiche e da una fitta rete di sensori disposta sul territorio nazionale. Nello specifico:

  • I dati rilevati dalle reti meteo-idro-pluviometriche, dalla Rete Radar meteorologica nazionale e dalle diverse piattaforme satellitari disponibili per    l’osservazione della terra;
  • I dati territoriali idrologici, geologici, geomorfologici e quelli derivanti dal sistema di monitoraggio delle frane;
  • La modellistica meteorologica, idrologica, idrogeologica e idraulica.

Sulla base di questi dati e modellazioni, i Centri Funzionali elaborano gli scenari probabilisticamente attesi, anche attraverso l’utilizzo di modelli previsionali degli effetti sul territorio. In base a queste valutazioni, i Centri Funzionali emettono bollettini ed avvisi in cui vengono riportati sia l’evoluzione dei fenomeni sia i livelli di criticità attesi sul territorio.

 

Il Centro Funzionale centrale. Il Centro Funzionale centrale si trova presso la sede operativa del Dipartimento della Protezione Civile e si articola in un settore meteo e in un settore idrogeologico e idraulico. Attraverso di esso il Dipartimento, insieme alle Regioni, garantisce il coordinamento del sistema di allertamento nazionale. Inoltre, coerentemente con il principio di sussidiarietà, può sostituire nei compiti e nelle funzioni i Centri Funzionali decentrati non attivi o che siano temporaneamente non operativi, svolgendo tutti i compiti operativi loro assegnati.