Centro funzionale
Notizie

14 dicembre 2018 - Ancora localizzati lastroni sulle creste di confine occidentali e settentrionali
Dopo un fine settimana molto ventoso, con apporti di nuova neve sulle creste di ...

13 dicembre 2018 - Neve e valanghe, un bilancio della scorsa stagione
Con l'avvio della nuova stagione e la ripresa dell'emissione del bollettino vala...

13 dicembre 2018 - Peggioramento del tempo nel fine settimana. Il video per l’escursionista
Mentre sabato avremo condizioni di tempo stabile grazie a correnti settentrional...

11 dicembre 2018 - Pubblicato il rapporto sull'evento idromoteorologico del 27 ottobre-7 novembre 2018
Da sabato 27 ottobre 2018 perturbazioni in ingresso sul Mediterraneo occidentale...

10 dicembre 2018 - Evento alluvionale 21-25 novembre 2016: la pubblicazione
A due anni dall’evento alluvionale che a novembre del 2016 colpì il Piemonte con...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

14/12/2018 E' online il video bollettino valanghe per il fine settimana dell'15-16 dicembre 2018

13/12/2018 E' online il nuovo VIDEO sulla situazione meteorologica per il fine settimana del 15-16 dicembre 2018 sulle montagne piemontesi


06/07/2018 Realizzato un nuovo servizio di 'richiesta automatica dei dati idro-meteorologici orari'

30/10/2017 Disponibili nuovi OPEN DATA sul clima nella sezione dedicata >

15/11/2017 Consultabile il 'Rendiconto nivometrico 2016-2017


Approfondimenti » Meteo » Strumenti di osservazione » Nefoipsometro e tempo presente
 

Nefoipsometro e sensore di tempo presente

Il nefoipsometro misura l'altezza degli strati nuvolosi e la copertura nuvolosa (in ottavi), utilizzando la tecnologia LIDAR. Il sensore incorpora un laser che emette brevi impulsi, molto potenti, in direzione verticale o quasi verticale. Mentre gli impulsi laser attraversano il cielo, viene misurata la luce diffusa indietro - riflessa da foschia, nebbia, precipitazione e nuvole. Il profilo risultante di luce retrodiffusa, cioè l'intensità del segnale in funzione dell'altezza, è memorizzato ed elaborato consentendo di rilevare la base delle nuvole. Conoscendo la velocità della luce, il ritardo tra il tempo di lancio dell'impulso laser e la rilevazione del segnale retrodiffuso, si ottiene un'indicazione dell'altezza della base delle nuvole. Il sensore è in grado di rilevare tre strati di nubi simultaneamente.


Il sensore di tempo presente è un sensore per stazioni meteorologiche automatiche e semiautomatiche. Esso opera sia come un versatile sensore di tempo presente sia come accurato visibilimetro. Basato su una tecnologia innovativa, il sensore identifica in modo affidabile il tipo e l'intensità di precipitazione. E' anche in grado di rilevare pioggia leggera e pioviggine. Calcola inoltre l'accumulo di precipitazione, l'equivalente in acqua di precipitazione gelata e l'accumulo di neve. Invia messaggi meteorologici secondo i codici OMM (Organizzazione Meteorologica Mondiale) ed i codici Nord Americani per differenti tipi di precipitazione. Misura inoltre la Portata Ottica Meteorologica con grande precisione. Il sensore è un sensore multi-variabile, che esegue i compiti che solitamente richiedono un osservatore umano e molteplici strumenti.
 

 

Nefoipsometro installato presso la stazione di Caselle (TO)
Sensore di tempo presente installato presso la stazione di Caselle (TO)