Centro funzionale
Notizie

30 luglio 2015 - Temperature e livelli di ozono a luglio 2015
La permanenza dell’anticiclone di matrice africana ha continuato a dominare ...

30 luglio 2015 - Tempo variabile nel fine settimana
Sabato una perturbazione atlantica porta maltempo in montagna con rovesci e ...

30 luglio 2015 - Aggiornamento sulla situazione dei corsi d’acqua piemontesi
La mancanza di precipitazioni significative da oltre 6 settimane e le alte t...

30 luglio 2015 - Sospensione del servizio di distribuzione dati meteorologici
Il servizio di distribuzione dati meteorologici è sospeso dal 1° al 31 agost...

28 luglio 2015 - La situazione idrica in Piemonte nel 2014
E' on line il rapporto sull'A nalisi dei livelli del sistema acquifero super...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery

Novità nel sito

30/07/2015 E' online il nuovo VIDEO aggiornato con le previsioni meteorologiche per il fine settimana del 1-2 agosto 2015


19/06/2015 Da oggi è disponibile il bolettino "Palestre a Cielo Aperto" per chi pratica attività fisica outdoor.

17/06/2015 E' disponibile l'ultimo aggiornamento della "Banca dati Idrologica".

25/05/2015 Sono consultabili le elaborazioni dei Gradi Giorno relativi all'ultima stagione invernale.

30/04/2015 Disponibile l'ultimo VIDEO del pericolo valanghe della stagione invernale 2014-2015, con informazioni di carattere generale valide per il periodo primaverile.


30/01/2015 E' on line la nuova veste grafica del Bollettino Valanghe per la regione Piemonte.


Approfondimenti » Meteo » Strumenti di osservazione
 

Il monitoraggio delle condizioni atmosferiche avviene attraverso strumenti di misura convenzionali (rete di stazioni di misura a terra, anche con l’utilizzo di sensori innovativi, radiosondaggi, misure da aereo, da nave, da boe…) e non (satelliti, radar meteorologici, windprofiler, profilatori di temperatura…). Anche l'utilizzo di stazioni portatili è importante perchè consente l'effettuazione di campagne di misura specifiche. L’analisi integrata dei dati misurati rappresenta uno dei temi fondamentali delle attività di meteorologia, perché consente di fare una “fotografia” delle condizioni dell’atmosfera, a partire dalle quali, con l’ausilio di modelli meteorologici e basandosi sulle proprie conoscenze ed esperienze, il meteorologo formula le previsioni per i giorni successivi. Il monitoraggio è indispensabile anche per le attività di sorveglianza dei fenomeni intensi e per la previsione a brevissimo termine della loro evoluzione.