Centro funzionale
Notizie

20 settembre 2018 - Previsioni per il fine settimana: tempo stabile ma ventoso. Il video per l’escursionista
Correnti fresche e secche dai quadranti nordoccidentali determinano condizioni d...

20 settembre 2018 - 1.48°C in più rispetto alla norma nel 2018. A Torino fino a ieri 132 giorni con temperatura massima superiore a 25 °C
Al 18 settembre, il 2018 si colloca al 6° posto nella distribuzione storica degl...

15 settembre 2018 - Allerta gialla sul settore settentrionale del Piemonte
Un lieve cedimento dell’alta pressione attualmente sul Mediterraneo occidentale,...

13 settembre 2018 - Condizioni di tempo prevalentemente soleggiato sabato, più instabile domenica. Il video per l’escursionista
Sabato l'espansione dell'anticiclone nordafricano sull'Europa centrale determina...

12 settembre 2018 - Allerta gialla per temporali forti dalla tarda serata odierna
Un minimo depressionario in quota si muove dal Golfo del Leone verso il nordoves...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web
FAQ

Novità nel sito

20/09/2018 E' online il nuovo VIDEO sulla situazione meteorologica per il weekend del 22-23 settembre 2018 sulle montagne piemontesi


06/07/2018 Realizzato un nuovo servizio di 'richiesta automatica dei dati idro-meteorologici orari'

20/04/2018 E' online l'ultimo video con le indicazioni di carattere generale sulla primavera 2018

15/11/2017 Consultabile il 'Rendiconto nivometrico' della stagione invernale 2016-2017

30/10/2017 Disponibili nuovi OPEN DATA sul clima nella sezione dedicata >


Approfondimenti » Meteo » Strumenti di osservazione » Pluviometro
 

TECNOLOGIA E FUNZIONAMENTO

 

Il sensore funziona secondo un procedimento meccanico:
la precipitazione di acqua, passando attraverso una bocca tarata di 1000 cm², confluisce in un contenitore a bascula in equilibrio su alcuni supporti progettati per ridurre al minimo l'attrito.
La bascula raccoglie acqua finché il peso (equivalente a 0.2 mm di pioggia caduta) non ne provoca il capovolgimento. Ad ogni capovolgimento della bascula viene generato ed inviato all'unità di acquisizione un impulso elettrico: il numero degli impulsi trasmessi fornisce la misura della quantità d'acqua caduta.
 
La struttura meccanica consente di effettuare una taratura molto precisa dello strumento; le rilevazioni vengono poi elaborate dal software che opera a livello della stazione. Il software gioca un ruolo fondamentale perché depura il segnale dall'errore sistematico che si presenta quando l'aumento di intensità della precipitazione costringe la bascula a movimenti molto rapidi e continui innescando una sorta di "rimbalzo": la compensazione dell'errore garantisce una precisione del dato dal 5% fino al 2%. Il sensore risulta conforme alle Raccomandazioni W.M.O (World Meteorological Organization).

 

 

Particolare del pluviometro installato sul tetto del Museo Craveri di Bra (CN)


 

CARATTERISTICHE TECNICHE

 

PLUVIOMETRO
(modello PMB2 - CAE )
 
- Risoluzione: 0.2 mm di pioggia

- Vaschetta basculante con appoggio a coltello

- Bocca di raccolta di 1000 cm²

- Contatto magnetico reed

- Campo di misura: 0-300 mm/h

- Temperatura di lavoro: 0-60 ° C

- Dimensioni: 358x584 mm

- Peso: 7 Kg

PLUVIOMETRO RISCALDATO

(modello PMB2/R - CAE )
 

Stesse caratteristiche di misura del modello precedente e dotato inoltre di:
 

- Riscaldatore termostato da 350 W con alimentazione in bassa tensione a 24 V

- Funzionamento fino a -30 ° C

- Dimensioni: 400x548 mm

- Peso: 10.9 Kg