Consumo di energia elettrica

DPSIR Determinate
Descrizione L’indicatore permette di valutare l’andamento dei consumi di energia
elettrica e l’efficacia delle politiche di contenimento

Riferimento
normativo

DM 20/7/2004
Obiettivi
normativi
DM 20/7/2004 (art. 3). Gli obiettivi quantitativi nazionali di incremento dell’efficienza energetica degli usi finali di energia che devono essere conseguiti dai distributori di energia elettrica sono ottenuti attraverso misure e interventi che comportano una riduzione dei consumi di energia primaria secondo le seguenti quantità e cadenze annuali: a) 0,10 Mtep/a, da conseguire nell’anno 2005 b) 0,20 Mtep/a, da conseguire nell’anno 2006 c) 0,40 Mtep/a, da conseguire nell’anno 2007 d) 0,80 Mtep/a, da conseguire nell’anno 2008 e) 1,60 Mtep/a, da conseguire nell’anno 2009
Fonte dati Enel, Gestore della rete di trasmissione nazionale (Grtn), Terna, IRES
Unità di misura MWh
Copertura temporale 2005 - 2010
Commenti L’energia elettrica viene utilizzata prevalentemente dall’industria. I dati medi tra il 2000 è il 2010 sono i seguenti: 61,28% industria, 20,34% residenziale, 16,44% terziario e 1,95% agricoltura. Il trend negli anni ha registrato un consumo stabile o in leggero aumento per tutti i settori tranne l’industria. In quest’ultimo settore si è registrato un debole calo tra 2007 e 2008, un forte calo tra 2008 e 2009 e una ripresa dei consumi tra 2009 e 2010. Analizzando in dettaglio i dati territoriali, le variazioni sono state particolarmente significative a Perosa Argentina (-59,51% tra il 2008 e il 2009 e + 185,42% tra il 2009 e il 2010).
Consumi elettrici
Consumi elettr_agri
Consumi elettr_terziario
Az

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it