Acqua_Sotterranee archivio storico

DPSIR Stato
Descrizione L’indice SCAS definisce lo stato di qualità delle acque sotterranee, sulla base del grado di compromissione degli acquiferi per cause naturali e antropiche
Riferimento normativo DLgs 152/99, DLgs 152/06
Obiettivi normativi
Fonte dati Arpa Piemonte
Unità di misura Classe (0-4)
Aggiornamento indicatore 2009
Copertura temporale 2001 - 2008
Commenti La Direttiva 2000/60/CE (WFD) e la Direttiva 2006/118/CE, specificatamente dedicata alle acque sotterranee, recepite formalmente dal DLgs 152/06 e dai successivi decreti nazionali emanati o in corso di emanazione che ne modificano le norme tecniche, hanno introdotto significativi elementi di innovazione rispetto alla normativa precedente nella disciplina delle attività di monitoraggio, portando ad una rivisitazione profonda delle reti di monitoraggio e della gestione delle attività che dal 2009 è diventata operativa.

Come indicatori vengono presentati gli indici previsti dal DLgs 152/99, non più in vigore, per il periodo 2000-2008 come dati storici.

Classe 1: caratteristiche qualitative pregiate
Classe 2: buone caratteristiche idrochimiche e impatto antropico ridotto
Classe 3:  impatto antropico significativo e qualità dell’acqua buona ma con segnali di compromissione
Classe 4:  impatto antropico rilevante
Classe 4-0: classe assegnata a tutti i punti di incerta attribuzione, nei quali è possibile che il chimismo sia di origine naturale o antropica
Classe 0: qualità dell’acqua scadente per cause naturali con valori anomali di ferro e manganese

 

Consulta e scarica i dati:

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it