Video del Bollettino Valanghe sulle condizioni primaverili

15 aprile 2016

La settimana all’insegna della variabilità, con temporali sulle zone montane dei settori alpini occidentali e settentrionali, ha vestito le cime di 10-20 cm neve fresca. Al di sotto dei 2000 m si assiste ad una rapida fusione della coltre nevosa, particolarmente visibile sulle zone pedemontane di tutti i settori mentre al di sopra dei 2400-2500m di quota l’innevamento si presenta generalmente in linea con la media stagionale.


Le condizioni del manto nevoso e dell'innevamento sono tipicamente primaverili, fortemente variabili a livello locale in funzione del soleggiamento, delle precipitazioni nevose, dell'entità del rigelo notturno e della copertura nuvolosa.

Di seguito il video sulle condizioni nivologiche e valanghive con alcune indicazioni di carattere generale, utili per affrontare le gite scialpinistiche e le escursioni primaverili in montagna.

 

archiviato sotto: , , , , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it