Sversamento di refluo biancastro in un canale di Castelletto sopra Ticino

5 agosto 2020

Nel pomeriggio di ieri, su chiamata della Polizia Municipale di Castelletto sopra Ticino (No), Arpa Piemonte è intervenuta presso uno stabilimento industriale che produce pitture per uno sversamento di refluo biancastro nel canale adiacente allo stabilimento.  Il canale, a sua volta, si riversa nel Lago Maggiore, nei pressi del Campeggio Smeraldo.

castelletto.jpgGiunti sul posto i tecnici dell'Agenzia hanno constatato la presenza di uno scarico in atto dalla condotta della rete aziendale dedicata alla raccolta delle acque meteoriche.

La dispersione del refluo era stata arginata collocando sacchi di sabbia nell’alveo del canale. Dopo circa un’ora è arrivato sul posto un mezzo autospurgo che ha provveduto ad aspirare l’acqua contaminata al fine di evitarne l’ulteriore immissione nel lago.

Congiuntamente al personale della Polizia Municipale, i tecnici Arpa hanno ispezionato i tombini della rete delle acque meteoriche e a far intercettare la condotta nell’ultimo pozzetto a monte dello scarico in cui si evidenziava la presenza di refluo biancastro visivamente compatibile con quanto scaricato. Durante il sopralluogo Arpa ha altresì prelevato alcuni campioni per le analisi di laboratorio.

Proseguono gli accertamenti per ricercare le cause dell’accaduto ed individuare azioni da adottare per evitare il ripetersi di episodi analoghi, nonché  accertare eventuali profili di responsabilità.

archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it