Sicuramente sulla neve. Campagna informativa per un comportamento responsabile in montagna

21 febbraio 2014

30 mila pieghevoli in italiano e inglese, la prima edizione video italiana del bollettino valanghe e un tour negli impianti sciistici e nei rifugi piemontesi con attività didattiche e pratiche.

Questi gli ingredienti di “Sicuramente sulla neve” campagna informativa sulla  prevenzione degli infortuni in alta quota, presentata oggi dall’assessore all’economia montana Gian Luca Vignale, e dai rappresentanti di Arpa, Collegio Guide Alpine e Protezione civile regionale e Soccorso Alpino Speleologico Piemontese co-organizzatori dell’iniziativa unitamente a Club Alpino Italiano, Arpiet e Cuneo Neve che inizierà con due giornate dedicate l’ 1 e 2 marzo, quando in tutte le stazioni sciistiche piemontesi e rifugi sarà distribuito il pieghevole, dal comodo formato tascabile, contenente le linee guida per un comportamento responsabile in quota e redatto in due lingue –italiano e inglese.

 

Le attività di prevenzione del rischio valanghe svolte da Arpa Piemonte

La prevenzione del rischio valanghe spazia dalla valutazione all’informazione attraverso la pubblicazione del Bollettino Valanghe da dicembre a maggio, tre volte a settimana, aumentandone la frequenza in caso di pericolo elevato, all’analisi del rischio in territorio antropizzato dettagliata nel Bollettino per il Sistema di Allertamento, emesso giornalmente ai sensi della DGR 30 luglio 2007 n. 46-6578 e diffuso alle autorità con funzioni di protezione civile.

“Occuparsi di prevenzione del rischio valanghe significa svolgere un complesso e ampio corollario di attività molto diversificate, spesso ambientate in montagna, rivolte a soggetti pubblici che gestiscono il territorio montano e a privati che lo vivono o lo frequentano nel tempo libero” sottolinea il Direttore Generale di Arpa Piemonte Angelo Robotto.

Il Bollettino Valanghe viene redatto attraverso l'adozione di metodologie e standard condivisi con le regioni alpine aderenti all'AINEVA (Associazione interregionale di coordinamento e documentazione per i problemi inerenti alla Neve e alle Valanghe) e richiede un lavoro quotidiano di raccolta, validazione e interpretazione di dati di innevamento, l’esecuzione di analisi stratigrafiche del manto nevoso e dei test di stabilità.  Arpa Piemonte svolge quest’attività attraverso la gestione e il coordinamento di una rete di stazioni di rilevamento nivo-meteorologiche automatiche, manuali e con la collaborazione del personale specializzato di Enti di gestione dei parchi, Guardia di Finanza, Guide Alpine e Soccorso Alpino.

L’attività di prevenzione viene completata da studi sugli incidenti da valanga e studi statistici sull’innevamento stagionale, annualmente pubblicati sui Rendiconti Nivometrici.

Arpa, inoltre, gestisce e cura l'aggiornamento della base dati su cui è fondato il Sistema Informativo Valanghe regionale. Nel Sistema Informativo confluiscono informazioni cartografiche e di tipo tabellare-descrittivo, documenti storici e d'archivio, raccolti nell'ambito della realizzazione di Carte di Localizzazione Probabile delle Valanghe e di carte tematiche specifiche, attraverso studio fotointerpretativo di immagini aeree, rilevamenti di terreno e reperimento di informazioni storiche e testimonianze orali.

Arpa contribuisce infine alle attività di formazione professionale dei componenti le Commissioni Locali Valanghe, previste dalla L.R. n. 16/1999 e istituite dalle Comunità Montane, e per gli operatori della sicurezza da valanghe nei comprensori sciistici, secondo moduli formativi definiti dall'AINEVA.

I prodotti operativi e gli approfondimenti

archiviato sotto: , , , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it